Grazie al 3-3 conquistato con il Grasshopper, il Lugano ha conquistato il terzo posto finale, sinonimo di gironi di UEFA Europa League

Malgrado le parole della vigilia fossero state tranquillizzanti sull’attitudine dei ragazzi, le mille emozioni rischiavano di compromettere tutto proprio sul più bello. Il pareggio tra Zurigo e San Gallo ha liberato tutti i bianconeri, che da lì in poi si sono dati alla pazza gioia per un finale di campionato vissuto “da grande”.

La particolarità di questa edizione di Raiffeisen Super League è risultata nel fatto che sono state ben 4 (!) le formazioni ad aver chiuso a quota 46 punti. Tre di esse – Lugano, Thun e Lucerna – hanno raggiunto l’Europa. La quarta, il San Gallo, è invece rimasta a bocca asciutta. Questo per il crudele regolamento che consente a chi ha una differenza-reti migliore di posizionarsi meglio rispetto ai vari contraenti.

Difficilmente, una stagione del genere, con un equilibrio del genere e con una tensione del genere, verrà ripetuta. Per lo meno, nel futuro prossimo. I mesi a venire serviranno al Lugano per preparare un’annata che si annuncia già sin d’ora intensa e piena di appuntamenti importanti. Si giocherà su tre fronti e, con una rosa che verrà migliorata grazie agli introiti europei, si potrà sognare in grande.

Come ha affermato il tecnico sottocenerino, che si è meritato il rinnovo contrattuale (siglato nel pomeriggio di sabato), il momento che si sta vivendo in riva al Ceresio è come una vera e propria favola. E come nelle favole più belle, c’è il principe azzurro che si trasforma nel personaggio che risveglia tutto il popolo, facendogli vivere dei momenti indescrivibili, emozionanti e, allo stesso tempo, fantastici. A Cornaredo si vive di emozioni, dalla presidenza alla panchina, per passare dai giocatori e dai tifosi. Allora, che nessun, per ora, si svegli dal sogno!

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Amichevoli, il Vaduz gioca lo scherzetto estivo ai... © Twitter BSC Young Boys Nel primo test amichevole da novanta minuti della loro preparazione estiva, i duplici campioni svizzeri in carica dello Y...
Basilea, l’azienda di telecomunicazioni Sunr... I dirigenti di Basilea e Sunrise, firmatari di una partnership della durata di cinque anni - © FC Basel 1893 Il Basilea e Sunrise hanno concluso l...
Amichevoli, sotto il solleone di fine giugno lo Zu... © FC Zürich In un test amichevole disputato sul terreno dell'Heerenschürli, lo Zurigo non ha lasciato scampo al Wil Cinque giorni dopo aver pareg...
Lugano, tattica e atletica a gruppi nel mercoledì ... Il giorno dopo la notizia della permanenza di Angelo Renzetti alla guida della società, il gruppo bianconero si è ritrovato sul campo per due ulteri...
Calciomercato, il Sion ufficializza due innesti of... Patrick Luan - © FC Sion Il Sion ha reso noto di aver acquistato due calciatori per il suo reparto offensivo. Al Tourbillon approdano il 20enne br...
San Gallo, Andreas Wittwer: “È una situazion... Andreas Wittwer - © Benjamin Manser/tagblatt.ch Alcuni giorni fa il San Gallo ha reso noto in via ufficiale che il contratto in scadenza con il la...
Servette, il club pensa in grande e annuncia una p... © Servette FC Per la stagione del ritorno in Raiffeisen Super League il neo-promosso Servette non vuole lasciare nulla al caso È così che la società...
Calciomercato, Francesco Margiotta ritrova la Supe... Francesco Margiotta - © FC Lausanne-Sport Il Lucerna ha ufficialmente comunicato di aver acquisito le prestazioni sportive di Francesco Margiotta Il...
Lugano, Fulvio Sulmoni: “Ho un buon rapporto... Oltre al tecnico Fabio Celestini, al termine del secondo allenamento del martedì bianconero, ci siamo brevemente intrattenuti con Fulvio Sulmoni, anc...
Lugano, Fabio Celestini: “Non nego di essere... Al termine del secondo allenamento di giornata del Lugano, il tecnico Fabio Celestini si è concesso ai nostri microfoni, spiegando il suo punto di v...