Il punto del pareggio subito al 94′ da Birama Ndoye è una questione di testa. In stagione, non è la prima volta che il Lugano non rimane attento sino al triplice fischio finale

Nel girone d’andata era già accaduto nelle due sfide casalinghe contro Grasshopper e Neuchâtel Xamax. Curiosamente, tutte le partite in oggetto sono terminate con il risultato finale di 2-2 e i bianconeri si sono visti beffare all’ultima azione disponibile in favore degli avversari di turno. Salgono così a sei i punti gettati al vento dai sottocenerini, che proseguono la loro scia di insuccessi, ora attestatasi a quota otto partite, in cui sono giunti quattro pareggi e altrettante sconfitte.

L’aspetto mentale è quello su cui occorre intervenire. E alla svelta. Perché, se da un punto di vista fisico c’è poco da eccepire, sul lato dell’attenzione nei momenti cruciali la squadra ha molto peccato. Si potrebbe obiettare che i ticinesi hanno lottato e cercato in tutti i modi di conquistare i tre punti. Vero. Ma è anche corretto affermare un incontro di calcio ha una durata che va oltre i novanta minuti regolamentari. E, sempre più spesso, i confronti, in ogni parte del globo, si decidono nei secondi di recupero. È in quel momento dove l’attenzione dev’essere massimale. Tutti gli elementi di una squadra hanno l’obbligo di dimostrare il loro valore anche negli ultimi istanti di un incontro.

Lo staff tecnico luganese, a partire da mister Fabio Celestini, dovrà ora, come mai prima, lavorare sulla mente dei propri protetti. Per evitare che tutto ciò che di buono si è fatto dall’ascesa nella massima categoria (oramai quattro anni or sono) venga vanificato in un batter di ciglia e per fare in modo che il prezzo da pagare non risulti essere più alto di quello che effettivamente si merita.

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

CHN-1, l’ex punta luganese Rafael Silva cont... Rafael da Silva (a sinistra) - © Twitter TransferMarkt China Che sia Brasile, Svizzera o Cina poco conta: Rafael Silva prosegue la sua avventura c...
Lugano, Nicola Dalmonte: «Sono soddisfatto del pri... Nicola Dalmonte - © FC Lugano Terminato il primo allenamento da giocatore ufficiale del Football Club Lugano, abbiamo avuto il piacere di incontra...
Calciomercato, l’Augsburg è sempre intenzion... Kevin Rüegg - © Keystone/FCZ La dirigenza bavarese dell'Ausgburg ha tutte le intenzioni di comporre una formazione dai connotati rossocrociati St...
Zurigo, Denis Popovič ha le idee chiare: «La socie... Denis Popovič (al centro) - © FC Zürich Dopo il 23enne attaccante sloveno Blaž Kramer, ora tocca al suo connazionale Denis Popovič, 29 anni, prese...
Lugano, primi schemi offensivi in vista di Zurigo:... La rosa bianconera ha svolto in mattinata il secondo allenamento settimanale in vista dell'esordio in campionato di domenica a Zurigo La principale...
Basilea, Marcel Koller gioca in difesa e a carte c... Venerdì sera sul terreno del Tourbillon Sion e Basilea daranno il via alla stagione 2019-2020 di Raiffeisen Super League In vista del debutto uffic...
Lugano, Fabio Celestini può ora disporre di unR... Nicola Dalmonte - © FC Lugano Il Football Club Lugano ha ufficializzato ciò che andava ventilandosi da qualche tempo: Nicola Dalmonte è la nuova a...
2LI, gli attacchi delle formazioni ticinesi dovran... La prossima stagione di Seconda Lega Interregionale gli attacchi delle quattro formazioni nostrane presenti dovranno fare i conti con un difensore d...
Lugano, avviata nel pomeriggio odierno la settiman... Ha preso avvio nell'odierno pomeriggio la preparazione della rosa del Football Club Lugano al debutto nella nuova stagione agonistica Domenica alle...
Calciomercato, dodici mesi sembrano essere suffici... Aldo Kalulu (al centro) - © FC Basel 1893 La scorsa estate il Basilea presentava Aldo Kalulu come nuovo rinforzo per il reparto offensivo. A dodic...