La serata-no del Lugano è stata contraddistinta da tre pali e dall’errore (giustificabile) di David Da Costa sul raddoppio ospite

David Da Costa – 3,5 – non riesce a bloccare un pallone che, con un clima differente, sarebbe stato pura formalità. Invece, l’acqua incessante fa scivolare la sfera dai suoi guanti. Un errore assolutamente perdonabile;

Dragan Mihajlović – 3,5 – decisamente meglio con il destro che con il sinistro. Il cross con il piede “meno educato” non è la sua specialità, e lo si vede;

Mijat Marić – 4 – deve tenere a bada un gigante come l’australiano Jurić, facendogli toccare pochi palloni di una certa rilevanza;

Fulvio Sulmoni – 3,5 – come accaduto contro il Thun, ma in maniera meno continua, prova qualche sgroppata fino alla tre quarti. Il costrutto, complice un campo ai limiti della praticabilità, non è esattamente ciò che si attendeva;

Edoardo Masciangelo – 3,5 – anche se i suoi lanci non sono sempre precisi, avanza fin verso l’area avversaria con una certa costanza, dimenticandosi ogni tanto di tornare indietro;

Mario Piccinocchi – – il terreno viscido non gli permette le sue solite giocate da regista. Si inventa allora in un paio di ottimi recuperi “alla disperata”;

Petar Brlek – 3,5 – come per “Picci”, fatica con un campo che andava facendosi sempre più pesante. E per un elemento dalla tecnica come la sua non è un aspetto da sotrovalutare;

(67′ Marc Janko – 4 – entra discretamente in partita. Non riesce a colpire, perché il palo gli nega la gioia del gol);

Bálint Vécsei – 3,5 – viene affossato in area di rigore, ma l’arbitro decide di chiudere gli occhi, lasciando clamorosamente correre. Meno brillante del solito, nel primo tempo sparacchia a lato un mancino da posizione invitante;

(54′ Miroslav Čovilo – – le sue qualità aeree sarebbero probabilmente servite dall’inizio);

Jonathan Sabbatini – 4 – pure il capitano subisce un evidente fallo da dietro che, in situazioni normali di gioco, sarebbe stato punito con la massima punizione. E invece, anche con lui, Schnyder fa finta di nulla;

Mattia Bottani – 3,5 – soffre il terreno pesante, forse più di chiunque altro. Non per questo, però, si “scansa” e cerca sempre la giocata decisiva. Rischia l’espulsione, venendo graziato dal direttore di gara;

(76′ Alexander Gerndt – s.v. – infortunato a inizio settimana, si è allenato solamente il venerdì. Nel finale, sfiora il punto personale);

Carlinhos Junior – 4,5 – il piattone mancino (leggermente deviato) fa sperare in un’incredibile rimonta. Purtroppo, la rete vale solo per le statistiche;

Fabio Celestini – 3,5 – considerate le condizioni climatiche, avrebbe forse potuto inserire inizialmente un giocatore fisico come Čovilo. Sette gol in due partite, come da lui stesso affermato nel post-partita, sono troppi. La sosta delle nazionali servirà a migliorare anche questo aspetto.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano-Sion, Celestini è tranquillo: “La cla... Il punto conquistato (o i due persi) contro il Sion lascia parecchio amaro in bocca ai bianconeri, che avrebbero meritato di più Fabio Celestini in...
Lugano-Sion, le pagelle: Da Costa e Baumann, due e... Il Lugano getta alle ortiche altri due punti, che potrebbero rivelarsi fondamentali nella corsa alla salvezza, e per questo deve "ringraziare" i suo...
RSL, il Lugano perde altri due punti a causa dei p... Due errori dei portieri luganesi permettono al Sion di conquistare un punto nel freddo pomeriggio di Cornaredo. Il Lugano pecca di imperizia, regala...
Calciomercato, anche Fassnacht potrebbe dire prest... Christian Fassnacht, esterno offensivo dello Young Boys, è finito nel mirino della Fiorentina - © sport.chLa finestra invernale di mercato si sta...
Lugano-Sion, la probabile formazione bianconera Questo pomeriggio il Lugano ospita il Sion nel quadro della giornata numero 17 di Raiffeisen Super League Per la sfida ai biancorossi, che prenderà...
Lugano-Sion, la preview: due visioni a confronto c... Lugano e Sion daranno vita domani, a partire dalle ore 16:00, a un incontro ad alta tensione per svariati motivi I bianconeri di mister Fabio Celesti...
Basilea-Zurigo, Magnin è carico in vista del Klass... Basilea e Zurigo sono pronti a darsi battaglia per uscire vincitori dal Klassiker - © fcz.chBasilea contro Zurigo, ossia il Klassiker del pallone...
Lugano-Sion, Adryan: “I bianconeri sono fort... Adryan, attaccante brasiliano del Sion - © lenouvelliste.chCome d'abitudine, a ogni pre-partita la WebTV del Sion ospita un giocatore per present...
Basilea-Zurigo, Koller: “Loro hanno fatto il... Marcel Koller, nella conferenza stampa pre-Zurigo - © Twitter FC Basel 1893Il Klassiker del calcio svizzero si avvicina a grandi passi. Basilea e...
RSL, Fedayi San arriverà a Cornaredo per la sfida ... Sarà Fedayi San il direttore di gara della partita che domenica pomeriggio metterà l'una di fronte all'altra Lugano e Sion In questa stagione, il 3...