Il giorno dopo la prima vittoria casalinga della stagione, Marco Aratore è stato ospite della trasmissione The Soccer Lounge, in onda sul portale web sport.ch

L’esterno offensivo del Lugano si è confidato su vari aspetti di questo campionato, dal cambio di allenatore a ciò che accade quando la squadra non conquista un successo. Ecco le sue dichiarazioni principali:

«[Essendo arrivato in estate] ho vissuto l’avvicendamento in panchina un po’ diversamente dai miei compagni di squadra. Posso dire che Fabio Celestini lasciava più libertà di manovra e di pensiero, mentre Maurizio Jacobacci predilige la compattezza difensiva e un ripartenza veloce verso il fronte offensivo. Noi giocatori siamo però rimasti gli stessi, dovevamo correggere un paio di aspetti, che ora stanno funzionando decisamente meglio. Quando si perde non è semplice metabolizzare una sconfitta, ognuno di noi prova a digerirla in maniera differente. Io cerco di non lasciarmi trascinare dalle emozioni e trascorrere più tempo possibile con la mia famiglia, con la quale conduco una vita tranquilla e senza eccessi».