Miroslav Čovilo – © fclugano.com

In una partita nel complesso decisamente sottotono, tra i bianconeri spiccano le prestazioni di Čovilo, Bottani e Junior. Gli altri elementi si distinguono per una mediocrità raramente vista a Cornaredo

David Da Costa – – nel primo tempo, salva i suoi tuffandosi molto bene su un colpo di testa ospite. Sulle due splendide punizioni di Nuzzolo non può nulla, in quanto lo specialista rossonero toglie le ragnatele dagli angoli;

Mijat Marić – – nonostante l’assist per il primo vantaggio di Junior, mette in mostra una prestazione negativa, che, purtroppo, rispecchia il momento attuale del Lugano;

Miroslav Čovilo – 4,5 – ha un incredibile senso della posizione. Le palle alte sono tutte sue, giganteggia al centro della difesa ed è l’unico attento in ogni istante dell’incontro;

Fulvio Sulmoni – 3,5 – poca sostanza per il ticinese. Non vive un periodo felice, e questo malgrado i giocatori offensivi Neuchâtel Xamax fossero degli avversari tutt’altro che intrattabili;

Dragan Mihajlović – – troppi errori, in particolare in fase di copertura. Si fa imbrigliare più e più volte. Dispiace, ma non è lo stesso giocatore dei tempi migliori;

Jonathan Sabbatini – 2,5 – il punto culminante, in negativo, della sua partita è il rigore calciato svogliatamente e respinto con facilità da Walthert. Il periodo di magra prosegue;

(71′ Roman Macek – 3,5 – viene utilizzato contro i rossoneri esattamente come nella sfida di Coppa. E proprio come in quell’occasione il gol ospite arriva da un suo errore in partenza);

Mario Piccinocchi – 3,5 – nonostante una buona volontà e qualche recupero da applausi, non verticalizza praticamente mai. Da quando è rientrato dall’infortunio non rende come dovrebbe e fatica a rendersi protagonista;

Bálint Vécsei – – commette un ingenuo fallo nei recuperi che costa al Lugano due fondamentali punti. Per il resto, tanto fumo e basta. Da qualsiasi parte lo si veda, l’ungherese delude;

Edoardo Masciangelo – – i cross che avevano fatto ammattire gli avversari nella prima parte di stagione sono ora rimasti in un cassetto. Anche in fase difensiva, pecca ogni tanto;

Mattia Bottani – – anche se non segna, si dà da fare finché non viene tolto dal campo. Si danna l’anima, dimostrando il suo attaccamento alla maglia;

(83′ Leotrim Kryeziu – s.v. – primo assaggio di Super League per il centravanti kosovaro. Non gli viene concesso il tempo effettivo per scaldarsi);

Carlinhos Junior – – due gol per proseguire la sua scalata nella classifica dei cannonieri. Purtroppo, sembra un pesce fuor d’acqua;

Fabio Celestini – 3,5 – è costretto mettere in campo una formazione priva degli squalificati Daprelà e Gerndt. La decisione di rinunciare al trequartista non convince appieno, come quella di dare continuamente fiducia a elementi fuori forma.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

HUN, il futuro luganese Filip Holender accede agev... Filip Holender (a destra) - © FC Lugano Nel ritorno delle semifinali della Magyar Kupa, l'Honvéd Budapest non ha incontrato alcuna difficoltà nel ...
RSL, lo Young Boys conferma le indiscrezioni: Mbab... Kevin Mbabu - © BSC Young Boys Il passaggio di Marvin Spielmann dal Thun allo Young Boys è divenuto ufficiale poc'anzi, così come il trasferimento...
Sion, Marco Degennaro prolunga il suo mandato in s... Marco Degennaro - © FC Sion Il Sion ha comunicato di aver prolungato il contratto al proprio direttore generale Marco Degennaro Il 48enne continu...
Lugano, combinazioni offensive e movimenti difensi... Domenica pomeriggio, il Lugano si confronterà a Berna con i campioni nazionali dello Young Boys per una sfida complicata, ma nello stesso tempo affa...
Sion, Frédéric Chassot nominato nuovo membro del C... Frédéric Chassot - © FC Sion Il Consiglio d'Amministrazione del Sion potrà d'ora in poi contare sulle conoscenze nel settore di Frédéric Chassot ...
ENG-2, l’ex bomber luganese Ezgjan Alioski o... L'ex bianconero Ezgjan Alioski, operatosi martedì al menisco, starà lontano dai campi per un periodo di 6-8 settimane - © Twitter (@ezgjanalioski) ...
Young Boys, Christoph Spycher: “Ho passato n... Christoph Spycher - © BSC Young Boys Il giorno dopo le dichiarazioni del diretto interessato, che ha confermato la sua permanenza sulla panchina d...
Zurigo, anche nella peggiore delle ipotesi Ludovic... Il successo del Neuchâtel Xamax sullo Young Boys ha rimesso in discussione la questione salvezza concernente lo Zurigo Il club tigurino, che nel co...
Lugano, tappa dopo tappa si pensa sempre più all... È proseguita nella tarda mattinata odierna la settimana di avvicinamento alla prossima partita dei bianconeri, in programma domenica pomeriggio a Be...
San Gallo, dopo 17 anni di professionismo Tranquil... Al termine della stagione in corso, e dopo 17 anni di professionismo, Tranquillo Barnetta appenderà definitivamente gli scarpini al chiodo Ad annun...