Parafrasando il proverbio “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” potremmo modificarlo con un più consono “non dire gatto… finché i tre punti non sono nel sacco”: questa è la sensazione vissuta sabato sera in quel di Cornaredo

Tra la folla aleggiavano sentimenti disparati: c’è chi dava la colpa all’arbitro per aver assegnato un calcio d’angolo inesistente, chi (la maggior parte) se la prendeva con l’atteggiamento rinunciatario (nell’ultimo quarto d’ora) della squadra e chi ancora con mister Guillermo Abascal, secondo alcune voci prossimo alla sostituzione con Fabio Celestini.

L’aver buttato al vento l’ennesima occasione di portare a casa la posta piena conferma che la rosa del Lugano non è ancora matura al punto giusto per poter lottare per le posizioni nobili della graduatoria. E, nonostante tutte le buone intenzioni, ci si ritrova sempre a parlare di errori su errori che, alla fine, compromettono una prestazione decisamente migliore rispetto alle ultime uscite.

La quadratura completa del cerchio non sembra ancora essere trovata. I numerosi cambiamenti tanto paventati non sono stati messi in atto. Un po’ per paura di sbagliare e un po’ per riporre fiducia in chi (nei pensieri del tecnico) la merita.

Il caso più estremo riguarda il ruolo del portiere: Noam Baumann. Il giovane estremo difensore bianconero si macchia di errori pacchiani e, per certi versi, incomprensibili. Deve crescere, questo è ovvio. Il percorso di crescita dev’essere, di riflesso, veloce. Soprattutto in un campionato come la Super League che non attende.

Anche per lui potrebbe valere il detto “non dire gatto… finché i tre punti non sono nel sacco”. E allora, perché non rispolverare David Da Costa – che nella settimana appena andata in archivio aveva ricevuto un attestato di stima dallo staff, venendo proposto per un ruolo da titolare (poi non concesso) contro le Cavallette – per le prossime partite?

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

San Gallo, Wiss costretto ai box per diversi mesi Alain Wiss - © fcsg.chIl San Gallo ha comunicato di dover rinunciare ad Alain Wiss per diversi mesi Nel corso dell'amichevole di lunedì, vinta 3...
Amichevoli, lo Zurigo va al tappeto contro il Cluj © fcz.chIn un'amichevole internazionale disputata in Turchia, lo Zurigo è stato superato dal Cluj Al Miracle Sports Center di Lara, davanti a 80...
Young Boys, von Bergen: “A Berna mi sento a ... Il contratto di Steve von Bergen scadrà a fine stagione: proseguirà la carriera o darà l'addio al calcio giocato? - © sport.chIn scadenza di cont...
Amichevoli, Neuchâtel Xamax superato di misura dal... © Twitter 1. FC Heidenheim 1846Il terzo test invernale del Neuchâtel Xamax si è chiuso con una sconfitta di misura ad opera dei tedeschi dell'Hei...
Young Boys, Benito rassicura i tifosi: “Non ... Per il momento Loris Benito ha deciso di rimanere un giocatore dello Young Boys - © sport.chAl centro di numerose voci di mercato, Loris Benito c...
Calciomercato, Rapperswil senza freni: al Grünfeld... Sangoné Sarr - © Keystone/FCZIl Rapperswil-Jona, invischiato nella zona calda della classifica, non ha alcuna intenzione di scendere di categoria...
Amichevoli, il Lugano perde di misura con l’... Per la seconda e ultima amichevole in terra iberica, il Lugano ha affrontato questo pomeriggio a La Manga l'Amburgo, capolista di 2. Bundesliga Nel...
Lugano, un altro talento prende la via per Zurigo Dopo la cessione a titolo definitivo di Assan Ceesay, il Lugano ha trovato un accordo con lo Zurigo per Salah Aziz Binous, che raggiunge la Svizzera...
Amichevoli, Basilea e Lucerna escono invitte dai r... © fcb.chNei rispettivi test amichevoli disputati nel pomeriggio di ieri in terra spagnola, Basilea e Lucerna hanno conseguito due ottimi risultat...
Lugano, Piccinocchi sul ritiro: “È stata un&... Il campo di allenamento sta volgendo al termine. Oggi pomeriggio avrà luogo un'amichevole contro l'Amburgo, mentre domani il gruppo tornerà a casa. ...