Parafrasando il proverbio “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” potremmo modificarlo con un più consono “non dire gatto… finché i tre punti non sono nel sacco”: questa è la sensazione vissuta sabato sera in quel di Cornaredo

Tra la folla aleggiavano sentimenti disparati: c’è chi dava la colpa all’arbitro per aver assegnato un calcio d’angolo inesistente, chi (la maggior parte) se la prendeva con l’atteggiamento rinunciatario (nell’ultimo quarto d’ora) della squadra e chi ancora con mister Guillermo Abascal, secondo alcune voci prossimo alla sostituzione con Fabio Celestini.

L’aver buttato al vento l’ennesima occasione di portare a casa la posta piena conferma che la rosa del Lugano non è ancora matura al punto giusto per poter lottare per le posizioni nobili della graduatoria. E, nonostante tutte le buone intenzioni, ci si ritrova sempre a parlare di errori su errori che, alla fine, compromettono una prestazione decisamente migliore rispetto alle ultime uscite.

La quadratura completa del cerchio non sembra ancora essere trovata. I numerosi cambiamenti tanto paventati non sono stati messi in atto. Un po’ per paura di sbagliare e un po’ per riporre fiducia in chi (nei pensieri del tecnico) la merita.

Il caso più estremo riguarda il ruolo del portiere: Noam Baumann. Il giovane estremo difensore bianconero si macchia di errori pacchiani e, per certi versi, incomprensibili. Deve crescere, questo è ovvio. Il percorso di crescita dev’essere, di riflesso, veloce. Soprattutto in un campionato come la Super League che non attende.

Anche per lui potrebbe valere il detto “non dire gatto… finché i tre punti non sono nel sacco”. E allora, perché non rispolverare David Da Costa – che nella settimana appena andata in archivio aveva ricevuto un attestato di stima dallo staff, venendo proposto per un ruolo da titolare (poi non concesso) contro le Cavallette – per le prossime partite?

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, le pagelle di Lugano-Grasshopper: Petar Brlek... In una partita tesa come non mai, i bianconeri sprecano l'impossibile nella prima ora, panicano per venti buoni minuti, ma l'inserimento di Petar Br...
RSL, dopo due anni il Lugano ritrova l’Europ... Il Lugano domina il primo tempo, va avanti due volte, si trova in svantaggio, ma riesce, con la forza della disperazione, a raccogliere ciò che gli ...
Calciomercato, il Basilea ha messo nel mirino un g... Oğuz Kağan Güçtekin - © sabah.com.tr Il campionato 2018-2019 di Raiffeisen Super League terminerà solamente questa sera, ma il Basilea, sicuro al ...
Calciomercato, Ruben Vargas: “Allo stato att... Ruben Vargas - © FreshFocus/sport.ch Il futuro di Ruben Vargas è tutt'altro che certo. Al momento, il talento rossocrociato milita nel Lucerna, ma...
RSL, Basilea-Neuchâtel Xamax, Koller fa un primo b... Marcel Koller - © Twitter FC Basel 1893 Nonostante la stagione non sia ancora chiusa ufficialmente - questa sera alle ore 19:00 prenderà infatti a...
RSL, Sion-Thun, Schneider: “Al Tourbillon pe... Questa sera, a partire dalle ore 19:00, il Thun affronterà il Sion per provare a salire sull'ultimo treno utile per entrare in UEFA Europa League I...
Sion, l’uomo-mercato Christian Constantin ch... Christian Constantin - © Keystone/FC Sion In un'intervista rilasciata al Blick, Christian Constantin fa il punto della situazione su diversi gioca...
RSL, Lugano-Grasshopper: la probabile formazione b... Questa sera, con calcio d'avvio alle ore 19:00, il Lugano affronterà il Grasshopper tra le mura amiche di Cornaredo nel quadro della 36ª e ultima gi...
RSL, la preview di Lugano-Grasshopper: in primis v... La 36ª e ultima giornata di Raiffeisen Super League metterà di fronte domani sera, sabato 25 maggio 2019, a partire dalle ore 19:00 sul terreno prin...
Young Boys, il mercato non concerne solo dei gioca... Harald Gämperle e Patrick Schnarwiler, oramai ex e nuovo assistente di Gerardo Seoane - © BSC Young Boys È stata una giornata di venerdì piena di ...