Diamo a Vécsei quel che è di Vécsei. E diamo a Junior quel che è di Junior. I due, come tutta la squadra d’altronde, sono il simbolo della vittoria odierna

David Da Costa – 5 – è ufficiale: l’esperto portiere è tornato ad altissimi livelli. Sempre presente e attento, sul gol sangallese nulla può;

Dragan Mihajlović – 4,5 – la differenza con il suo sostituto Yao è evidentissima. Senza di lui la squadra faticava. Bentornato!;

Mijat Marić – 5 – l’infortunio è solo un lontano ricordo. Ritrova il campo esattamente come lo aveva lasciato, da leader puro. Come suo solito, infonde sicurezza a tutti i compagni;

Fulvio Sulmoni – 5 – prestazione di ottimo livello per il centrale. Ritrova le sensazioni di un tempo, proponendosi più volte in attacco;

Edoardo Masciangelo – 4 – meno brillante del solito, difende con ordine, specialmente nella ripresa. Nella prima frazione Bakayoko gli crea un po’ troppi problemi;

Petar Brlek – 5 – i tocchi di classe con cui si mette in mostra confermano che la dirigenza ha visto giusto. Sa sempre cosa fare con la palla al piede, anche se a volte è troppo frettoloso;

Eris Abedini – – sostituisce, un po’ a sorpresa, capitan Sabbatini, senza far rimpiangere l’assenza per squalifica del 14. La convocazione in nazionale gli ha dato quella spinta in più;

(68′ Miroslav Čovilo – – la fame con cui entra in campo non ha eguali. Non perde un contrasto, né butta via palloni);

Bálint Vécsei – – sforna una prestazione incredibile, fatta di tanta sostanza e volontà. L’apertura sul raddoppio è un gesto tecnico di assoluto valore. Se continuasse a giocare in questo modo, farebbe anche lui il definitivo salto di qualità. Le capacità sono nelle sue corde. Ora, tocca a lui;

(70′ Mario Piccinocchi – 4,5 – il gioiellino italiano ritrova il campo dopo tanto, troppo tempo passato in infermeria. E lo fa disputando venti minuti di intelligenza tattica, tecnica sopraffina e grinta);

Mattia Bottani – 5 – da trequartista non si spompa come da esterno. Grazie a questo cambio di ruolo, riesce a mettere in mostra tutte le sue qualità. Segna il gol del vantaggio con un perfetto diagonale, scarta un cioccolatino per il raddoppio. Cosa si vuole di più?;

(73′ Domen Črnigoj – 4,5 – non viene utilizzato inizialmente perché è tornato tardi dalla nazionale, la cui aria è benevola);

Alexander Gerndt – – la generosità con cui interpreta ogni gara è fuori dubbio. Magari non sarà concreto davanti alla porta, ma finché regala assist a iosa (come nel caso del tris) non si può rimproverargli nulla;

Carlinhos Junior – 5,5 – il brasiliano fa il brasiliano. Gioca con e per la squadra. Aiuta nel momento del bisogno, punge quando occorre. La doppietta fa la felicità sua e di tutti i bianconeri;

Fabio Celestini – – aveva dichiarato di essere molto contento di come sono trascorse le due settimane di pausa. Lo stesso, e forse anche meglio, lo penserà anche adesso. Ora, potrà lavorare con più tranquillità e continuare a conoscere meglio i suoi ragazzi e le loro caratteristiche.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, Carlinhos Junior e Ricky van Wolfswinkel di n... Nei due anticipi del Venerdì Santo della 30ª giornata di Raiffeisen Super League hanno gonfiato la rete avversaria due calciatori che si trovano app...
Lugano, due calciatori bianconeri hanno visto gial... Nel corso della vittoriosa partita di ieri sera contro lo Zurigo sono stati due i calciatori del Lugano ammoniti dal direttore di gara Sandro Schäre...
RSL, Grasshopper-Thun, Forte: “Se vogliamo r... Uli Forte - © Keystone/gcz.ch La lanterna rossa Grasshopper non ha scelta: se vuole affrontare almeno lo spareggio promozione/retrocessione dovrà ...
Lugano, l’analisi post-Zurigo: i giocatori b... Il ritrovato successo casalingo permette ai bianconeri, indipendentemente da come finiranno gli altri incontri in programma, di trascorrere una Pasq...
RSL, la moviola di Lugano-Zurigo: partita corretta... La partita tra Lugano e Zurigo ha proposto due formazioni corrette, che hanno interpretato la gara con testa e senza "voler affondare" a tutti i cos...
RSL, Lugano-Zurigo, Celestini: “Finalmente p... È un Fabio Celestini chiaramente entusiasta quello che si presenta davanti ai microfoni al termine della ritrovata vittoria casalinga (che mancava d...
RSL, le pagelle di Lugano-Zurigo: Junior tuttofare... Carlinhos Junior mette lo zampino in tutte e tre le reti bianconere, mentre capitan Jonathan Sabbatini è un guerriero che non si tira mai indietro ...
RSL, il Lugano confeziona il regalo di compleanno ... Finalmente, il Lugano sfata il tabù-Cornaredo battendo lo Zurigo 3-0 grazie alla doppietta di Junior e al punto di Brlek. Il Pres Renzetti, che oggi...
Sion, in arrivo biglietti nominali e altre drastic... © lenouvelliste.ch Gli atti vandalici promossi dai sostenitori del Grasshopper lo scorso 16 marzo allo Stade de Tourbillon di Sion hanno fatto in ...
Calciomercato, anche il Wolfsburg conferma: “... L'ufficializzazione del passaggio di Kevin Mbabu al Wolfsburg è solo questione di giorni Il numero uno del club tedesco Jörg Schmadtke ha infatti d...