Il Lugano getta alle ortiche altri due punti, che potrebbero rivelarsi fondamentali nella corsa alla salvezza, e per questo deve “ringraziare” i suoi due portieri

David Da Costa – 3,5 – il colpo di testa di Neitzke è tutto fuorché imparabile. Nella fattispecie si rende protagonista di un intervento goffo. Abbandona alla pausa per infortunio;

(46′ Noam Baumann – – per un portiere entrare a partita in corso non è mai facile, d’accordo. Non vogliamo inferire sulla valutazione, ma sull’unico tiro in porta della ripresa rimane incomprensibilmente fermo come una bella statuina);

Mijat Marić – – fortunatamente Kasami non è in giornata e fatica a sfuggirgli. Sullo stretto fa valere tutta la sua esperienza;

Miroslav Čovilo – – realizza un altro gol, dimostrando il suo valore nell’area avversaria. Al centro della difesa sembra sprecato, anche perché al centrocampo manca fisicità;

Fulvio Sulmoni – – è anche grazie alla sua percussione che arriva la punizione del pareggio. Per il resto vive un pomeriggio abbastanza tranquillo;

Dragan Mihajlović – – fa bene la spola tra difesa e attacco. La continuità non è, al momento, l’aspetto che lo caratterizza al meglio;

Mario Piccinocchi – 3,5 – soffre parecchio l’atletismo dei dirimpettai vallesani. Confrontarsi con degli armadi come Zock non è affatto semplice;

(79′ Petar Brlek – s.v. – il leggero infortunio delle ultime settimane gli ha fatto perdere un po’ di fiducia nei suoi mezzi);

Jonathan Sabbatini – – da qualche partita il capitano è irriconoscibile. Nessuno discute sulla volontà di trascinare i compagni. A ciò, però, nonostante da un suo cross nasca il clamoroso autogol di Bamert, non unisce quello che uno nei suoi panni dovrebbe dare;

Fabio Daprelà – 3,5 – si divide le colpe del primo gol con Da Costa, in quanto lascia un’area enorme a Neitzke, che si ritrova in aria solo soletto per l’inzuccata del vantaggio biancorosso;

Mattia Bottani – – con il pallone tra i piedi è una meraviglia. Peccato che alla generosità e alla tecnica non riesca a combinare anche il tiro in porta. Si divora almeno un gol, che lo avrebbe portato in paradiso;

Alexander Gerndt – 3,5 – pennella al millimetro la punizione ribadita in rete da Čovilo. Lo svedese non è un bomber, lo si sapeva, e la conferma la si ha a inizio ripresa, quando manca il gol del 3-1 che sarebbe stato quello del kappaò;

Carlinhos Junior – – con la sua velocità mette in ambasce i difensori romandi. Al 13′ si divora una rete, calciando malamente a lato da ottima posizione. Non è la sua giornata, ma ci può stare;

(83′ Roman Macek – s.v. – gli ultimi dieci minuti per il ceco, il quale sembra toccare la palla con troppa paura);

Fabio Celestini – – il suo Lugano cerca sempre e comunque di fare la partita. Viene tradito dai due portieri, che adesso tornano un problema d’attualità.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, ufficiale l’acquisto del “crac... Filip Holender (a destra), primo "crack" del mercato bianconero, a fianco del ds Giovanni Manna - © FC Lugano Come ventilato nelle scorse settiman...
Zurigo, Andris Vaņins kappaò in nazionale: si teme... Andris Vaņins - © fcz.ch Nel corso della partita di qualificazione agli Europei del 2020 in Macedonia del Nord, Andris Vaņins ha dovuto essere sos...
Sion, il talento di Bastien Toma sotto osservazion... Bastien Toma - © sportranker.com Nonostante la giovane età, Bastien Toma si sta rivelando un giocatore importante e un punto fermo, sia per il suo...
Calciomercato, un’altra tappa nella carriera... Verso la fine della sessione di mercato invernale del 2018, la Dynamo Dresda aveva piazzato il colpo Moussa Koné, acquistandolo dallo Zurigo, che in...
RSL, Tranquillo Barnetta appenderà gli scarpini al... Al termine della corrente stagione, Tranquillo Barnetta potrebbe definitivamente appendere gli scarpini al chiodo Il contratto del 33enne trequarti...
Neuchâtel Xamax, il contratto di Stéphane Henchoz ... In piena lotta per mantenere il posto nella massima categoria del pallone rossocrociato, il Neuchâtel Xamax ha comunicato che il contratto di Stépha...
RSL, Bajrami e Pušić del Grasshopper si esprimono ... Nedim Bajrami - © FreshFocus/sport.ch I deprecabili incidenti pirotecnici causati dagli pseudo-tifosi del Grasshopper sono oggetto di un'inchiesta...
Amichevoli, spettacolare sfida piena di emozioni t... © BSC Young Boys Davanti ai 520 spettatori che hanno visitato lo Stade de Suisse in un clima primaverile, Young Boys e Aarau non si sono risparmia...
Zurigo, due giovani gemelli dell’Academy avr... © Twitter FC Zürich Il Barcellona ha ricevuto il via libera dallo Zurigo per testare due giovani calciatori inseriti nell'Academy tigurina Il pat...
Amichevoli, il Lugano impone il pari al Brescia A Ospitaletto, in un'amichevole disputata per sopperire all'assenza di partite ufficiali di campionato, Brescia e Lugano si sono lasciate con un par...