Petar Brlek – © fclugano.com

Il sudato e sofferto successo bianconero ha mostrato un Lugano capace di lottare come quasi mai aveva fatto negli ultimi tempi

David Da Costa – 4,5 – viene salvato un paio di volte dal palo. È presente e attento, anche se verso la fine fa passare qualche istante con il cuore in gola con un’uscita in cui la palla gli scivola dalle mani;

Dragan Mihajlović  – – controlla il suo dirimpettaio Spielmann, non andando mai in affanno. Attacca di più all’inizio, mentre nella ripresa si limita a difendere;

Mijat Marić  – 4,5 – è senza ombra di dubbio il leader del reparto arretrato. Con la sua esperienza sbroglia la matassa in più di un’occasione;

Fulvio Sulmoni  – 3,5 – un paio di svarioni clamorosi rischiano di costare carissimo. Fortunatamente, su uno di questo, il montante salva i bianconeri;

Edoardo Masciangelo  – – inizia rimanendo a controllo di un sempre pericoloso Tosetti. Con il passare dei minuti alza il baricentro;

Petar Brlek  – – il croato è l’uomo in più del centrocampo. Si mette in mostra con giocate di alta scuola, confermando di essere un valore aggiunto;

Jonathan Sabbatini  – – la presenza in campo del capitano, tornato dalla squalifica, si sente, eccome. Dà serenità ai compagni fino a quando non viene sostituito;

(81′ Mario Piccinocchi – s.v. – come contro il San Gallo entra a gara in corso e lo fa in maniera più che egregia. Piano piano tornerà al 100% della condizione);

Bálint Vécsei  – 4,5 – tanta sostanza e tanta volontà. L’ungherese replica all’ottimo prestazione della scorsa settimana, rivelandosi un elemento importante;

Mattia Bottani  – – nella prima frazione è uno spettacolo per gli occhi. Il ruolo di trequartista gli si addice alla perfezione. E a giovane, finché il fiato glielo permette, è proprio lui;

(68′ Miroslav Čovilo – 4 – entra bene in partita, aiutando con la sua fisicità i compagni, apparsi un po’ in difficoltà);

Alexander Gerndt  – – la consueta e infinita generosità stavolta viene anche premiata dal gol-partita di destro (!). Nell’ultima parte sale e scende dalla fascia, cercando di fare da collante tra i reparti;

Carlinhos Junior  – – sessantadue secondi e buca la porta avversaria per quello che è il suo terzo gol nelle ultime due partite. Il brasiliano è ufficialmente un giocatore ritrovato;

(51′ Domen Črnigoj – 4,5 – subisce un bruttissimo fallo – che, in altre occasioni, sarebbe stato da rosso invece che da semplice giallo -, ma rientra e lotta come un leone. Come al solito);

Fabio Celestini  – – l’unico cambia che effettua nella formazione titolare riguarda capitan Sabbatini, che rileva Abedini. Il resto è confermato. I fatti gli danno ragione, anche quando, ormai senza vere punte, l’unico obiettivo era arrivare al 90′, difendendo con le unghie e con i denti i tre punti. Missione compiuta. Il suo Lugano sa anche soffrire.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, Carlinhos Junior e Ricky van Wolfswinkel di n... Nei due anticipi del Venerdì Santo della 30ª giornata di Raiffeisen Super League hanno gonfiato la rete avversaria due calciatori che si trovano app...
Lugano, due calciatori bianconeri hanno visto gial... Nel corso della vittoriosa partita di ieri sera contro lo Zurigo sono stati due i calciatori del Lugano ammoniti dal direttore di gara Sandro Schäre...
RSL, Grasshopper-Thun, Forte: “Se vogliamo r... Uli Forte - © Keystone/gcz.ch La lanterna rossa Grasshopper non ha scelta: se vuole affrontare almeno lo spareggio promozione/retrocessione dovrà ...
Lugano, l’analisi post-Zurigo: i giocatori b... Il ritrovato successo casalingo permette ai bianconeri, indipendentemente da come finiranno gli altri incontri in programma, di trascorrere una Pasq...
RSL, la moviola di Lugano-Zurigo: partita corretta... La partita tra Lugano e Zurigo ha proposto due formazioni corrette, che hanno interpretato la gara con testa e senza "voler affondare" a tutti i cos...
RSL, Lugano-Zurigo, Celestini: “Finalmente p... È un Fabio Celestini chiaramente entusiasta quello che si presenta davanti ai microfoni al termine della ritrovata vittoria casalinga (che mancava d...
RSL, le pagelle di Lugano-Zurigo: Junior tuttofare... Carlinhos Junior mette lo zampino in tutte e tre le reti bianconere, mentre capitan Jonathan Sabbatini è un guerriero che non si tira mai indietro ...
RSL, il Lugano confeziona il regalo di compleanno ... Finalmente, il Lugano sfata il tabù-Cornaredo battendo lo Zurigo 3-0 grazie alla doppietta di Junior e al punto di Brlek. Il Pres Renzetti, che oggi...
Sion, in arrivo biglietti nominali e altre drastic... © lenouvelliste.ch Gli atti vandalici promossi dai sostenitori del Grasshopper lo scorso 16 marzo allo Stade de Tourbillon di Sion hanno fatto in ...
Calciomercato, anche il Wolfsburg conferma: “... L'ufficializzazione del passaggio di Kevin Mbabu al Wolfsburg è solo questione di giorni Il numero uno del club tedesco Jörg Schmadtke ha infatti d...