Petar Brlek – © fclugano.com

Il sudato e sofferto successo bianconero ha mostrato un Lugano capace di lottare come quasi mai aveva fatto negli ultimi tempi

David Da Costa – 4,5 – viene salvato un paio di volte dal palo. È presente e attento, anche se verso la fine fa passare qualche istante con il cuore in gola con un’uscita in cui la palla gli scivola dalle mani;

Dragan Mihajlović  – – controlla il suo dirimpettaio Spielmann, non andando mai in affanno. Attacca di più all’inizio, mentre nella ripresa si limita a difendere;

Mijat Marić  – 4,5 – è senza ombra di dubbio il leader del reparto arretrato. Con la sua esperienza sbroglia la matassa in più di un’occasione;

Fulvio Sulmoni  – 3,5 – un paio di svarioni clamorosi rischiano di costare carissimo. Fortunatamente, su uno di questo, il montante salva i bianconeri;

Edoardo Masciangelo  – – inizia rimanendo a controllo di un sempre pericoloso Tosetti. Con il passare dei minuti alza il baricentro;

Petar Brlek  – – il croato è l’uomo in più del centrocampo. Si mette in mostra con giocate di alta scuola, confermando di essere un valore aggiunto;

Jonathan Sabbatini  – – la presenza in campo del capitano, tornato dalla squalifica, si sente, eccome. Dà serenità ai compagni fino a quando non viene sostituito;

(81′ Mario Piccinocchi – s.v. – come contro il San Gallo entra a gara in corso e lo fa in maniera più che egregia. Piano piano tornerà al 100% della condizione);

Bálint Vécsei  – 4,5 – tanta sostanza e tanta volontà. L’ungherese replica all’ottimo prestazione della scorsa settimana, rivelandosi un elemento importante;

Mattia Bottani  – – nella prima frazione è uno spettacolo per gli occhi. Il ruolo di trequartista gli si addice alla perfezione. E a giovane, finché il fiato glielo permette, è proprio lui;

(68′ Miroslav Čovilo – 4 – entra bene in partita, aiutando con la sua fisicità i compagni, apparsi un po’ in difficoltà);

Alexander Gerndt  – – la consueta e infinita generosità stavolta viene anche premiata dal gol-partita di destro (!). Nell’ultima parte sale e scende dalla fascia, cercando di fare da collante tra i reparti;

Carlinhos Junior  – – sessantadue secondi e buca la porta avversaria per quello che è il suo terzo gol nelle ultime due partite. Il brasiliano è ufficialmente un giocatore ritrovato;

(51′ Domen Črnigoj – 4,5 – subisce un bruttissimo fallo – che, in altre occasioni, sarebbe stato da rosso invece che da semplice giallo -, ma rientra e lotta come un leone. Come al solito);

Fabio Celestini  – – l’unico cambia che effettua nella formazione titolare riguarda capitan Sabbatini, che rileva Abedini. Il resto è confermato. I fatti gli danno ragione, anche quando, ormai senza vere punte, l’unico obiettivo era arrivare al 90′, difendendo con le unghie e con i denti i tre punti. Missione compiuta. Il suo Lugano sa anche soffrire.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Africa Cup of Nations quali, Ceesay titolare e il ... Nella quinta giornata del Gruppo D delle qualificazioni alla prossima edizione della Coppa d'Africa, il Gambia ha superato in rimonta il Benin, mant...
Lugano, cinque tappe giornaliere verso Berna Dopo aver usufruito del fine settimana di completo rilassamento, i ragazzi della rosa bianconera torneranno in campo quest'oggi per preparare la sfi...
Amichevoli, San Gallo tre volte ok nel Principato © fcsg.chIn un'amichevole tra vicini di casa, il San Gallo ha superato il Vaduz con il risultato finale di 3-0 La sfida - disputata allo Sportplatz...
Amichevoli, il Losanna sorprende il Thun © fcthun.chIn un test amichevole disputato in occasione della pausa dedicata alle selezioni nazionali, il Losanna ha superato in rimonta il Thun ...
Amichevoli, Zurigo bloccato dallo Sciaffusa © Twitter FC ZürichApprofittando della sosta dedicata alle nazionali, Zurigo e Sciaffusa hanno disputato un incontro amichevole Al LIPO Park, la...
HCS, ecco il programma (quasi) definitivo dei quar... In data odierna, l'Associazione Svizzera di Football (ASF), in accordo con gli otto club, ha definito date e orari per ciò che riguarda le partite d...
Lugano, test interno mattutino per chiudere la set... Il quarto e ultimo allenamento settimanale della rosa bianconera si è svolto in mattinata L'occasione è stata propizia per mettere in atto una part...
Grasshopper, Rhyner ai box per quattro settimane Jean-Pierre Rhyner (a destra) - © gcz.chIl Grasshopper ha comunicato che Jean-Pierre Rhyner salterà le prossime partite di Raiffeisen Super Leagu...
Amichevoli, Sion assai impotente contro il Friburg... © Twitter FC SionIn un'amichevole internazionale disputata a Soletta, il Sion ha perso senza possibilità di replica sotto i colpi del Friburgo G...
Lugano, l’estate di San Martino è finita, no... Come in ogni autunno che si rispetti il meteo regala la cosiddetta "estate di San Martino", la quale, secondo un detto popolare del tutto attuale, d...