Una partita dalle due facce: un primo tempo autoritario e un secondo con la paura paradossale di tornare alla vittoria

Joël Kiassumbua – – praticamente inoperoso per tutta la partita, viene chiamato in causa una sola volta, in cui risponde presente. Purtroppo, la frittata la combinano gli altri;

Vladimir Golemic  – 3,5 – una partita di spessore “rovinata” dal pasticcio collettivo che porta all’immeritato del Thun;

Fulvio Sulmoni  – 3,5 – anche per “Sulmo” vale un po’ lo stesso discorso fatto per Golemic. Non soffre nulla di nulla, ma l’indecisione conclusiva pesa sulla valutazione;

Fabio Daprelà  – 3,5 – ogni tanto si concede qualche libertà di troppo. Anche a lui è fatale il pareggio assurdo siglato in maniera rocambolesca dai bernesi;

Mario Piccinocchi  – – decisamente meglio rispetto alle ultime uscite. Ha un po’ di spazio in più e, nonostante qualche errore banale, si districa discretamente nella metà campo;

(83′ Carlo Manicone – s.v. – buttato nella mischia dopo il pari ospite, non gli arriva una palla giocabile);

Jonathan Sabbatini  – 4,5 – nel primo tempo viene tartassato come non mai. Subisce un brutto fallo da Ferreira, fortunatamente senza conseguenze. Mentalmente pare più libero;

Davide Mariani  – – è ancora lontano dal giocatore ammirato nell’andata. Però, con l’avvento di Abascal è più motivato e non lascia nulla al caso;

(70′ Cristian Ledesma – 4,5 – dopo la prestazione di stasera dovrebbe essere sempre l’uomo degli ultimi venti minuti. Dà tranquillità ai compagni, come non faceva con Tami);

Stanley Amuzie  – 4,5 – piano piano sta conquistando un posto nel cuore dei tifosi in quanto a volontà di arrivare. Gli manca un po’ di tecnica, ma con l’allenamento la troverà;

Domen Crnigoj  – 4,5 – la convocazione nella nazionale maggiore è stato un bel toccasana. Sta guadagnando sempre più fiducia e in campo lo dimostra con prestazioni di spessore;

Marc Janko  – 4,5 – rispetto alla gestione-Tami è un altro calciatore. Fa a sportellate, protegge il pallone e corre fino a che il campo finisce. La traversa piena nega la gioia a lui e alla squadra (sarebbe stato il punto del 2-0);

Carlinhos Junior  – 4,5 – in questo periodo è il bianconero che vede la porta anche a occhi chiusi. Deve uscire per un infortunio (strappo?) che risulterà pesante ai fini del risultato finale;

(52′ Bálint Vécsei – – rimpolpa in centrocampo sostituendo Junior. Porta fisicità a metà campo, sbagliando poco);

Guillermo Abascal  – 4,5 – porta una ventata d’aria fresca a Cornaredo. Un primo tempo di totale dominio non basta per portare a casa la posta piena. L’atteggiamento e la passione che chiedeva in settimana sono segnali che ha ricevuto dai ragazzi.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, il 2-2 è il risultato più gettonato nelle ... Il pareggio di ieri pomeriggio contro il Sion è il quarto ottenuto tra le mura amiche nelle nove partite del girone d'andata Curiosamente, quando i...
RSL, il Basilea ristabilisce le gerarchie, ma il d... Grazie alla vittoria casalinga sullo Zurigo, il Basilea è tornato al secondo posto della Raiffeisen Super League, superando il Thun, battuto nel derb...
Lugano, Bottani e Junior salteranno l’ultimo... Fabio Celestini sarà costretto a rinunciare a due terzi del proprio attacco nella trasferta di domenica a Zurigo Per l'ultima fatica del 2018, il tec...
Lugano, l’analisi post-Sion: il gioco miglio... Alla vigilia un pareggio contro il Sion sarebbe stato accolto come un risultato positivo. Al termine della sfida, vedendo il succedersi delle azioni,...
Lugano-Sion, Celestini è tranquillo: “La cla... Il punto conquistato (o i due persi) contro il Sion lascia parecchio amaro in bocca ai bianconeri, che avrebbero meritato di più Fabio Celestini in...
Lugano-Sion, le pagelle: Da Costa e Baumann, due e... Il Lugano getta alle ortiche altri due punti, che potrebbero rivelarsi fondamentali nella corsa alla salvezza, e per questo deve "ringraziare" i suo...
RSL, il Lugano perde altri due punti a causa dei p... Due errori dei portieri luganesi permettono al Sion di conquistare un punto nel freddo pomeriggio di Cornaredo. Il Lugano pecca di imperizia, regala...
Calciomercato, anche Fassnacht potrebbe dire prest... Christian Fassnacht, esterno offensivo dello Young Boys, è finito nel mirino della Fiorentina - © sport.chLa finestra invernale di mercato si sta...
Lugano-Sion, la probabile formazione bianconera Questo pomeriggio il Lugano ospita il Sion nel quadro della giornata numero 17 di Raiffeisen Super League Per la sfida ai biancorossi, che prenderà...
Lugano-Sion, la preview: due visioni a confronto c... Lugano e Sion daranno vita domani, a partire dalle ore 16:00, a un incontro ad alta tensione per svariati motivi I bianconeri di mister Fabio Celesti...