La sosta dedicata alle selezioni nazionali sta per giungere al termine. Fra tre giorni si ritorna (finalmente) in campo per le varie competizioni nazionali

L’impegno che attende i ragazzi di mister Pierluigi Tami è colmo di asperità, ma allo stesso tempo intrigante è stimolante. Affrontare i Campioni in carica del Basilea subito dopo due settimane di pausa può essere considerato sia un bene che un male. Bene perché anche i renani devono ritrovare il ritmo per tornare a dominare a loro piacere il campionato. Male in quanto proprio per il motivo appena citato non sarà compito semplice per la truppa ticinese trovarsi di fronte un avversario affamato come quello di Raphael Wicky.

Dal canto loro, i sottocenerini avranno una fame e una voglia tali da dimostrare che settembre ha rappresentato solo ed esclusivamente un mese accidentato in un percorso di crescita sul lungo periodo.

Perciò, il ritrovo di questo pomeriggio è stato improntato su vari aspetti del gioco (dalla tecnica alla tattica tramite schemi difensivi e offensivi). Senza tralasciare però il fattore atletico, messo a punto come sempre dal preparatore atletico Nicolas Dyon, il quale – con la collaborazione di tutti i componenti dello staff tecnico, dai due vice Mattia Croci-Torti e Walter Samuel a mister Tami – ha guidato i giocatori nella prima parte della seduta con un riscaldamento muscolare e degli esercizi con e senza pallone.

La fase centrale dell’allenamento ha visto il gruppo diviso in due tronconi ben differenziati: mentre centrocampisti e attaccanti si impegnavano con Croci-Torti sul B1 in schemi offensivi di avvicinamento alla porta con conclusione finale verso lo specchio, gli elementi del reparto arretrato eseguivano sul principale i dettami dati loro da Tami e Samuel. Dopodiché, è avvenuta la riunificazione dei ragazzi sul terreno principale per lo svolgimento di una partita interna a tutto campo. Per la cronaca la sfida è stata vinta con il risultato di 2-0 dai verdi, i quali sono passati in vantaggio con un autorete di Vladimir Golemic (che potrebbe essere l’escluso eccellente dell’incontro di sabato sera) per poi raddoppiare con Younes Bnou Marzouk, abile a superare Joël Kiassumbua in uscita. Entrambe le marcature sono cadute nel corso del secondo mini-tempo di venti minuti disputato.

Da segnalare che Domen Crnigoj e Goran Jozinovic hanno effettuato una seduta differenziata.

I bianconeri ritroveranno il prato verde domani pomeriggio, la cui sessione è fissata per le ore 16:00.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS