Il gol subito all’ultimissimo secondo rischia di essere deleterio sul morale dei ragazzi bianconeri, autori di una prova assai generosa, ma che alla fine è risultata, purtroppo, vana

Noam Baumann – – conferma di essersi liberato mentalmente e fornisce una prova di tutto rispetto, salvando i suoi compagni finché può;

Dragan Mihajlović – – è un po’ troppo macchinoso sia in fase difensiva che in quella offensiva. Fatica a cambiare marcia, permettendo agli avversari un gioco facile;

Mijat Marić – 3 – il voto basso non è per la prestazione (positiva), piuttosto per la reazione sconsiderata avuta al 94′ nei confronti del direttore di gara. Rischierà una squalifica piuttosto lunga;

Ákos Kecskés – – sbaglia qualche uscita di troppo, ma in fin dei conti, è solido e neutralizza con il fisico gli attaccanti avversari;

Fabio Daprelà – 3,5 – l’esperienza è sempre dalla sua parte, anche se ogni tanto esagera e la terna arbitrale, giustamente, non abbocca. Viene graziato nella ripresa per un chiaro fallo da rigore su Assalé;

Miroslav Čovilo – 4 – torna nel suo ruolo naturale e disputa la solita gara fatta di grinta e atletismo. Le palle alte sono tutte sue, su entrambi i lati del campo;

Bálint Vécsei – 3,5 – anche dopo tanto tempo si fatica a capire cosa può dare veramente alla squadra. Eppure, le qualità sarebbero dalla sua. Il problema è mostrarle;

(63′ Petar Brlek – – si intestardisce in dribbling inutili in zone pericolose dei campo. Poca sostanza);

Jonathan Sabbatini – 4,5 – al capitano manca un compagno che ragiona come Piccinocchi. Cerca di dare la scossa da vero condottiero, venendo seguito quasi fino alla fine;

Carlinhos Junior – 3,5 – a parte il passaggio decisivo di Lucerna, la sua miglior versione è ancora in vacanza. Peccato, perché il Lugano ha bisogno come il pane dei suoi guizzi e dei suoi gol;

Mattia Bottani – 3,5 – vuole fare e, spesso, strafare, giungendo sui venti metri senza la lucidità necessaria. Sembra mancargli il fiato, tanto che spreca almeno una ripartenza interessante all’ora di gioco;

(75′ Armando Sadiku – s.v. – l’eroe di Lucerna rimane in panchina per un’ora e un quarto. Perché?);

Alexander Gerndt – 3,5 – si divora il gol che avrebbe cambiato il corso della partita. Sull’azione del gol reclama un fallo che, obiettivamente e rivedendo attentamente le immagini, sembra proprio non esserci;

Fabio Celestini – 3,5 – l’undici iniziale è pensato anche in funzione alla trasferta di Coppa di giovedì. La tattica ha effetto fino all’assurdo contropiede subito al 94′. Peccato, un punto con i bernesi era più che fattibile. Il Lugano, però, è abbonato alle beffe dell’ultimo secondo: un male che risulta davvero complicato da debellare.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, il prossimo allenatore del Sion sarà… S... Stéphane Henchoz - © FC Sion Malgrado debba ancora disputare lo spareggio promozione/retrocessione contro l'Aarau, Stéphane Henchoz è già stato no...
Lugano, Mattia Bottani e capitan Jonathan Sabbatin... Sono stati due i calciatori bianconeri ammoniti nella 36ª e ultima giornata di Raiffeisen Super League Si tratta di Mattia Bottani e Jonathan Sabba...
Lugano, l’analisi post-Grasshopper: il (batt... Grazie al 3-3 conquistato con il Grasshopper, il Lugano ha conquistato il terzo posto finale, sinonimo di gironi di UEFA Europa League Malgrado le ...
RSL, la moviola di Lugano-Grasshopper: giusto il s... Quella di ieri sera tra Lugano e Grasshopper è stata, tutto sommato, una partita tranquilla dal punto di vista arbitrale Stephan Klossner, direttor...
RSL, Lugano-Grasshopper, Celestini: “È come ... Fabio Celestini, tecnico del Lugano, sprizza gioia da tutti i pori per la qualificazione alla fase a gironi di UEFA Europa League, conquistata con u...
RSL, le pagelle di Lugano-Grasshopper: Petar Brlek... In una partita tesa come non mai, i bianconeri sprecano l'impossibile nella prima ora, panicano per venti buoni minuti, ma l'inserimento di Petar Br...
RSL, dopo due anni il Lugano ritrova l’Europ... Il Lugano domina il primo tempo, va avanti due volte, si trova in svantaggio, ma riesce, con la forza della disperazione, a raccogliere ciò che gli ...
Calciomercato, il Basilea ha messo nel mirino un g... Oğuz Kağan Güçtekin - © sabah.com.tr Il campionato 2018-2019 di Raiffeisen Super League terminerà solamente questa sera, ma il Basilea, sicuro al ...
Calciomercato, Ruben Vargas: “Allo stato att... Ruben Vargas - © FreshFocus/sport.ch Il futuro di Ruben Vargas è tutt'altro che certo. Al momento, il talento rossocrociato milita nel Lucerna, ma...
RSL, Basilea-Neuchâtel Xamax, Koller fa un primo b... Marcel Koller - © Twitter FC Basel 1893 Nonostante la stagione non sia ancora chiusa ufficialmente - questa sera alle ore 19:00 prenderà infatti a...