Un Mendrisio in parte rinnovato si è presentato mercoledi 3 giugno al Comunale per la prima seduta di allenamento.

Abbiamo sentito quattro dei nuovi arrivi, che ci hanno espresso il loro entusiasmo per la nuova avventura.

Facundo Pino – ho deciso di venire a Mendrisio perché è una piazza importante nel Ticino – esperienza vissuta – anche perché ho già lavorato con lo staff di Mattia Tami e Marco Olivieri, che sono due persone fantastiche e con tanta voglia di fare, oltre all’ottima impressione che mi hanno fatto i dirigenti della società – gli obiettivi – del progetto mi piace la voglia di far tornare la società dove merita per la sua storia – conclude – fare parte di questo gruppo mi stimola e spero di dare il mio contributo nel comunque tosto campionato di Seconda Inter.

Elia Lacentra – ho scelto di giocare per il FC Mendrisio per motivi e sensazioni oltremodo positive, ma soprattutto perché è una grande società storica del nostro calcio – opportunità – ho la grande occasione di giocare in un club prestigioso, per un diciottenne è sicuramente un’occasione da non perdere – crescita personale – sono sicuro che grazie a questo club affermato, potrò crescere sotto molti aspetti e non unicamente sportivi e spero inoltre che questa nuova realtà possa diventare un trampolino di lancio per la mia futura carriera calcistica – obiettivi della società – la scelta si è basata pure sul fatto che quest’anno, la squadra ha un grande ed importante obbiettivo stagionale da raggiungere, cioè la promozione in 1° lega – determinazione – posso e voglio garantire che ogni volta che scenderò in campo, lo farò lottando per i miei nuovi colori e per aiutare la mia nuova famiglia – mi sento a casa – come ultima cosa, e forse la più importante, vorrei ringraziare tutte le persone che mi hanno permesso di iniziare a giocare per questa città tra cui l’allenatore Mattia Tami e il vice-allenatore Marco Olivieri. Città che io posso solo amare in quanto nato a Mendrisio.
È come tornare a casa!

Luca Cosmai – sono molto entusiasta all’idea di iniziare questa nuova avventura, in una squadra blasonata come Mendrisio, sono onorato di essere stato scelto dalla società, e darò il 100% ogni giorno per aiutare la squadra a ritornare nelle serie che più ci competono – è contento – non vedo l’ora di raggiungere i miei compagni e mettermi a disposizione del mister per iniziare al meglio questa preparazione – per i tifosi – Mendrisio ha bisogno dei propri tifosi per avere una marcia in più, spero tornino numerosi . Forza Mendrisio!

Lele Mascazzinia gennaio ho preferito Melide perché avendo fatto 2 esperienze calcistiche oltre continente ero un po’ stanco, per cui ho preferito rimanere nel mio paese, anche se già allora c’era la possibilità di tornare a Mendrisio – continua – ora mi sembra il momento giusto per ritornare in questa fantastica famiglia, sicuramente il mio primo obiettivo è di fare bene come singolo per aiutare la squadra, non nascondo comunque che mi piacerebbe vincere il campionato così da essere promossi in Prima Lega, categoria in cui ci erano già sfuggite di un soffio le finali – conclude – come secondo obiettivo mi piacerebbe raggiungere le 100 presenze con il Mendrisio.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: