In tema di portieri d’élite la Svizzera non si può certo lamentare. Sommer, Bürki e Hitz sono una sicurezza, e alle spalle di questi tre “colossi” si fanno già largo forze nuove.

Mvogo e Kobel – ventitré anni e venti rispettivamente – si stanno affacciando nella Bundesliga che conta. Il friborghese ha giocato una partita in campionato, difendendo la porta del Lipsia contro l’Augsburg, mentre l’ex Grasshopper ha portato i colori dell’Hoffenheim per due volte in Coppa di Germania e di fronte al Ludogorets in Europa League

Lo zurighese in particolare sembra destinato a un avvenire radioso. Come riportato dal portale 4-4-2.com, i giudizi espressi dal preparatore dei portieri dei Kraichgauer Michael Rechner e dal tecnico della formazione under 23 dei biancoblu Marco Wildersinn sono lusinghieri. Secondo l’agente del ventenne David Degen, nell’estate scorsa, ben due formazioni tedesche e una austriaca volevano promuoverlo a loro estremo difensore titolare.

Kobel ha però preferito rimanere nell’Hoffenheim dove, a partire dalla prossima stagione, mira a ritagliarsi un ruolo da titolare, scalzando l’attuale numero uno, Oliver Baumann. Oltre a essere titolare della nazionale Under 21, il ragazzo di 193 centimetri si sta affacciando anche nella selezione maggiore (una convocazione nella scorsa primavera per l’amichevole contro la Bielorussia): tra i pali rossocrociati il futuro è tutto suo!