Miroslav Čovilo – © sportowefakty.wp.pl

Oggi è l’ultimo giorno disponibile per far sì che Miroslav Čovilo diventi un calciatore del Lugano

La società bianconera, però, non ha carta bianca. La palla – o, per meglio dire, il documento essenziale – è in mano alla PZPN, ossia la Federazione calcistica polacca.

Quest’oggi, martedì 28 agosto, è la data definitia come termine ultimo per i trasferimenti in Polonia. Cosa vuol dire dunque in parole povere? Significa che la PZPN, qualora decidesse di dare il suo consenso alla cessione di un determinato giocatore, dovrà apporre un timbro entro la fine della giornata. Altrimenti, tutti gli sforzi profusi dalle società richiedenti risulteranno vani.

Ecco perché il Lugano attende con impazienza il documento proveniente da Varsavia per poter poi riuscire a ufficializzare l’acquisto di Miroslav Čovilo, giunto a Cornaredo già un mese fa, ma che, per motivi burocratici, ha potuto esclusivamente giocare il test amichevole di mercoledì scorso contro il Paradiso.

L’iter per il passaggio del 32enne centrocampista serbo ai sottocenerini vedrà poi la ratifica da parte della UEFA del suddetto documento. Questa, però, sarà una semplice formalità. Così come quella concernente il permesso di lavoro.

Ciò che preme sottolineare è la tempistica di questa vicenda. Il KS Cracovia – proprietario del cartellino di Čovilo – non ha preso bene la decisione del mediano di voler a tutti i costi un trasferimento sulle rive del Ceresio. Ciononostante, gli ha permesso di volare in Ticino e di allenarsi con quelli che sono diventati i suoi nuovi compagni. E allora, perché non attenersi alla volontà del calciatore, se è pur vero che nel mercato calcistico sono loro che decidono “il bello e il cattivo tempo”?

Una risposta significativa arriverà per forza di cose entro la fine della giornata odierna. A Cornaredo si attende, speranzosi che il fax proveniente dalla capitale polacca giunga in tempo utile per riuscire finalmente a regalare a mister Guillermo Abascal un centrocampista di spessore e di qualità.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, e infine anche i nazionali tornarono alla ... Con il ritorno alla base dei calciatori convocati dalle rispettive nazionali, il gruppo bianconero ha svolto questo pomeriggio un allenamento che pu...
Usain Bolt, l’Europa (per ora) può aspettare... © sport.chNegli scorsi giorni, radiomercato dava per possibile l'approdo in Europa di Usain Bolt, il quale però rimarrà, almeno per ora, in Ocean...
RSL, il tempo stringe: ora o mai più! Il campionato sta finalmente per tornare e la domanda di tutti gli appassionati è: ci sarà una squadra pronta a spezzare l'egemonia dello Young Boys...
Lugano, Bottani trequartista è un’idea che s... La pausa dedicata alle nazionali, oramai agli sgoccioli, ha permesso a mister Fabio Celestini di poter gestire due settimane di lavoro intenso e att...
Lugano, sfida pre-serale di un’ora con lR... Per questo mercoledì, lo staff tecnico bianconero ha programmato un galoppo di allenamento con la formazione Under 21 La sfida, disputata sul Campo...
Amichevoli, Marc Janko ritrova la nazionale ma non... L'attaccante del Lugano Marc Janko ha nuovamente indossato la maglia della selezione austriaca in una partita ufficiale Nel freddo della MCH Arena di...
RSL, duro colpo per lo Zurigo: capitan Pálsson out... © fcz.chLudovic Magnin sarà costretto a rinunciare a Victor Pálsson per le settimane a venire Nel corso dell'amichevole pareggiata 2-2 giovedì s...
Lugano, mattinata con prime prove tattiche collett... Il giorno seguente la messa in atto della tattica per reparti, sui campi di Cornaredo è andata in onda quella collettiva La rosa bianconera si è ri...
RSL, un altro arrivo in casa Sion Marco Otero, nuovo assistente di Murat Yakin - © Twitter FC SionIl Sion ha comunicato l'arrivo di un nuovo elemento, che andrà a completare lo st...
Lugano, l’infermeria si sta finalmente svuot... Il ritorno odierno in campo è stato contraddistinto per la rosa bianconera da un'ottima notizia, che non può che far felice mister Fabio Celestini ...