Come già anticipato, Stefane Rauti ha lasciato l’Yverdon per passare al la Chaux-de-Fonds.

Il 23enne lanciato al Sion da Pierre-Alain Praz è arrivato al calcio della SFL dopo aver militato nella U21 vallesana con la possibilità di allenarsi con la prima squadra giocando anche qualche partita amichevole. Un brutto infortunio lo ha poi condizionato, ma a Chiasso il centrocampista difensivo nato a Reggio Calabria ha potuto toccare con mano la realtà del calcio professionistico. In una recente intervista. Rauti si è detto molto contento della parentesi in Canton Ticino: ” Giocare in una prima squadra ed essere circondato soltanto da professionisti è una grande esperienza. Ogni giorno ti cambia e ti aiuta a crescere. Ho potuto vedere il mondo del calcio da un’angolatura differente. Tutto sembra più semplice quando sei dentro e quando ti rendi conto che puoi avere accesso ad un mondo che hai sempre sognato”.

L’obiettivo di Stefane Rauti è quello di trovare spazio nella squadra di Caschili: quello che in sostanza gli è stato negato al Municipal.