Quando si fa il nome di Pietro Belardelli, ai tifosi del Lugano corre un brivido lungo la schiena.

 

L’imprenditore romano fu alle fine degli anni novanta uno degli azionisti di maggioranza della formazione bianconera e all’inizio del secolo il presidente della Lugano Gestioni Finanziarie SA, società strettamente legata al club calcistico.

Come sia andata quell’esperienza è noto: il Lugano targato Jermini fallí e il suo presidente trovò la morte in fondo al Ceresio. Oltre al Lugano, Belardelli “vanta” epiloghi simili al comando del Castel di Sangro e del Lecco.

 

Ora il 72enne è tornato alla ribalta e si sta battendo per rilevare la Lucchese. Belardelli ha fissato un ultimatum: la sua proposta, che prevederebbe fondi finanziari freschi e l’arrivo di quattro o cinque giocatori di livello per la categoria (Serie C, nel cui girone A i rossoneri lucchesi sono attualmente tredicesimi) scadrà il 23 di gennaio.

 

L’uomo d’affari ha dichiarato: “Andate a vedere la mia fedina penale. Non ho condanne a mio carico e vengo associato ai fallimenti di Lugano, Castel di Sangro e Lecco che non sono stati causati dal sottoscritto che ci ha rimesso pure dei soldi. Sono stato in galera, ma non sono un bandito visto che alla fine sono stato prosciolto da tutto”.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, Marc Janko di nuovo in Nazionale © Twitter ÖFB - oefb.atPer far fronte all'assenza di Guido Burgstaller, il ct austriaco Franco Foda ha convocato Marc Janko Dopo essersi allenat...
Lugano, anche durante la sosta l’intensità n... In questa prima settimana di sosta dedicata alle nazionali, i giocatori bianconeri continuano ad allenarsi con la medesima alta intensità delle prec...
Lugano, è finalmente il sole ad accompagnare il ri... Dopo una ventina di giorni in cui il clima ha condizionato le sedute giornaliere, ecco che questo pomeriggio, al ritorno in campo, i bianconeri sono...
Lugano, una settimana “soft” prima del... Nel corso della prima settimana di sosta dedicata alle varie selezioni nazionali, i giocatori bianconeri si ritroveranno in quattro occasioni Il pr...
RSL, il sabato sera delle topiche arbitrali Nei due anticipi della quattordicesima giornata di Raiffeisen Super League a risultare protagonisti sono i due direttori di gara Da una parte U...
Lugano, l’analisi post-Lucerna: una sconfitt... La chiara sconfitta per quattro a uno per mano del Lucerna non ha rispecchiato i valori presentati sull'inzuppato terreno di Cornaredo Sin dai prim...
Lugano-Lucerna, la moviola: due rigori negati ai b... Rivista alla moviola, la prestazione del direttore di gara ha penalizzato in due occasioni il Lugano, graziandolo una volta Su due interventi all'i...
Lugano-Lucerna, le pagelle: Da Costa e un errore c... La serata-no del Lugano è stata contraddistinta da tre pali e dall'errore (giustificabile) di David Da Costa sul raddoppio ospite David Da Costa - ...
RSL, il Lugano sbatte contro i pali e il cinismo d... Il Lucerna continua a essere la bestia nera del Lugano. I confederati superano i bianconeri per la quarta volta consecutiva in campionato, capitaliz...
Lugano-Lucerna, la probabile formazione bianconera Questa sera alle ore 19:00 a Cornaredo Lugano e Lucerna daranno vita alla quattordicesima giornata di Raiffeisen Super League Reduci da un tour de ...