© FC Basel 1893

La 16ª giornata del campionato di Raiffeisen Super League  ha confermato che stiamo vivendo una stagione dalle «tre/quattro velocità»

In vetta, racchiuse in soli due punti, troviamo Young Boys, Basilea e San Gallo. I rossoblù e i biancoverdi hanno fatto l’affare della domenica, imponendosi nettamente nel big-match con i bernesi (3-0) e in quel di Lucerna (1-4). A oggi, pochi possono contrastare la forza delle tre potenze attuali del pallone rossocrociato.

Un po’ più sotto si situa lo Zurigo. I tigurini, forti di cinque successi filati, si sono portati a cinque lunghezze dal terzo gradino del podio e a sei punti di vantaggio sul Servette. I ginevrini, sconfitti dal Lugano (che ha festeggiato il primo successo davanti al proprio pubblico), si sono fatti avvicinare dal Sion (ora a -1) e proprio dai bianconeri (-2).

La zona calda, occupata da Thun (decimo e ultimo a quota 9) e Neuchâtel Xamax (12), ha visto l’inserimento del Lucerna, che, a parte la vittoria in Helvetia Coppa Svizzera in casa del Grasshopper (0-1), non sa più vincere, né conquistare punti. Sono infatti salite a cinque le partite consecutive dalle quali la banda guidata da Thomas Häberli esce battuta. E all’orizzonte si stagliano le sfide con Young Boys (in trasferta) e Basilea (in casa)…