Attualmente, Marcel Koller si trova a suo agio a Basilea. Il secondo posto in Raiffeisen Super League, l’ottenimento del pass per i sedicesimi di finale di UEFA Europa League e il passaggio ai quarti di finale di Helvetia Coppa Svizzera sono un bottino estivo-autunnale decisamente positivo

Ancora non è dato sapere se la società rossoblù, con cui il 59enne ha un contratto che scadrà al termine della corrente stagione, gli rinnoverà la fiducia oppure virerà su un’alternativa. La partenza di Marco Streller, con il quale si erano creati degli screzi, ha però aperto una porta a un possibile proseguimento del matrimonio sportivo.

In un’intervista rilasciata al Blick, il tecnico zurighese si è espresso anche sulla fattibilità di un approdo sulla panchina della selezione nazionale rossocrociata: «In questo momento non è un tema di discussione. Se dovesse accadere, vedremo come verranno intavolate le eventuali trattative. Io do sempre il massimo nel luogo in cui lavoro. Se si apriranno nuove porte, se ne potrà parlare. Sono sempre impaziente riguardo a cosa mi riserverà il futuro».