Uli Forte – © Keystone/gcz.ch

La lanterna rossa Grasshopper non ha scelta: se vuole affrontare almeno lo spareggio promozione/retrocessione dovrà conquistare più punti possibili, a partire dalla sfida di stasera con il Thun

Al Letzigrund, i padroni di casa non hanno alcuna intenzione di affondare ulteriormente. Il primo a non voler immergersi con l’acqua alla gola è il tecnico Uli Forte, secondo cui “un successo è un dovere. Se vogliamo recuperare i punti che ci distanziano dal Neuchâtel Xamax, dobbiamo assolutamente battere i bernesi. La nostra situazione ci costringe a guardare partita dopo partita. Questa è la prima di sette finali da tre punti”.

“Il Thun – prosegue nella sua analisi l’allenatore delle Cavallette – è un avversario sempre pericoloso e di cui diffidare. E questo nonostante i biancorossi non stiano attraversando un momento particolarmente brillante. In settimana ci siamo preparati a tutte le eventualità che potrebbero capitare nell’arco dei novanta minuti”.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: