Il Lugano conquista un buon punto a Basilea, grazie a una prodezza di Sadiku e… un’incertezza di Da Costa

Noam Baumann – s.v. – il terribile scontro con Balanta lo toglie dal match dopo appena mezz’ora. Chiude il suo pomeriggio all’ospedale;

(30′ David Da Costa – 3 – il ruolo del portiere crudele. Un errore e il giudizio è negativo. Con lui accade proprio così. Peccato, perché vanifica con la classica incertezza il gran lavoro di tutta la squadra);

Fulvio Sulmoni – 4,5 – prestazione di assoluto valore per il ticinese. In velocità non può competere con Okafor, ma con l’esperienza assolutamente sì. È così che agisce, con ottimi risultati;

Mijat Marić – 4,5 – un infortunio alla caviglia lo costringe a lasciare il campo sullo zero a zero. Controlla a proprio piacimento Ajeti, al quale non lascia alcuna chiara occasione da rete;

(64′ Carlinhos Junior – 3,5 – una trentina di minuti di anonimato, nel corso dei quali si fa vedere per aver subito un fallo da Balanta nei recuperi);

Fabio Daprelà – 4 – come tutto il reparto arretrato lotta come un leone, prendendo tante botte e dandone altrettante;

Numa Lavanchy – 3,5 – il suo apporto e la sua grinta sono fuori discussione. Gli manca tuttavia ancora qualcosa per fare la differenza;

Miroslav Čovilo – 4 – inserito per aumentare la presenza fisica a centrocampo, non sfigura, pur limitandosi a difendere con le unghie e con i denti fino al triplice fischio finale;

Jonathan Sabbatini – 4,5 – partita di totale sacrificio per il capitano, che dirige come al solito i suoi compagni, dettando i tempi di gioco e rimanendo sempre sull’attenti. Manda al tiro Sadiku con un tocco delizioso, liberandosi di due avversari;

Bálint Vécsei – 4 – a un primo tempo senza mordente segue una ripresa con più convinzione. Avrebbe tutte le qualità per emergere, ma spesso si dimentica di averle;

Domen Črnigoj – 4 – lotta, corre e aiuta i compagni in tutte le zone del campo. La volontà e la grinta sono due aspetti che contraddistinguono il suo gioco;

Mattia Bottani – – non è sicuramente la sua partita migliore. Nei primi quarantacinque minuti non riesce a dare l’impulso sperato. Giustamente sostituito;

(46′ Armando Sadiku – 5 – è proprio un bomber di razza. Ci prova da tutte le posizioni, sapendo che, prima o poi, la palla entrerà. Il golazo dai 30 metri ne è la chiara conferma);

Alexander Gerndt – 4 – pur giocando con la consueta generosità, che fa parte del suo carattere, è meno incisivo del solito. È indispensabile per il gioco bianconero;

Fabio Celestini – 4,5 – il sesto incontro consecutivo senza conoscere la parola sconfitta non è frutto del caso. Il punto di Basilea allontana ulteriormente il Neuchâtel Xamax e avvicina la salvezza.

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, venerdì prenderà avvio la nuova stagione con ... Venerdì 19 luglio 2019 la Raiffeisen Super League inizierà il suo ciclo di partite ufficiali con lo scontro che metterà di fronte Sion e Basilea La...
Servette, anche Alain Geiger si accoda ai colleghi... Alain Geiger - © Keystone/Martial Trezzini/lenouvelliste.ch In un'intervista rilasciata alla NZZ am Sonntag il tecnico del Servette Alain Geiger h...
Chiasso, continua il rafforzamento della rosa: dal... Merlin Hadzi - © FC Chiasso A poco meno di una settimana dall'inizio del nuovo campionato, il Chiasso ha ufficialmente annunciato di essersi assic...
Lugano, l’analisi post-Inter: a preoccupare ... La partita con l'Inter, valida per la Casinò Lugano Cup 2019, ha mostrato un Lugano tanto, forse troppo, rispettoso del più blasonato avversario, ch...
Lugano, la certezza che si sta dimostrando tale ri... Già lo si era notato nel corso del girone di ritorno della passata stagione. In questo pre-campionato se ne è avuta la certezza: Noam Baumann è un e...
Amichevoli, il debutto di Valon Behrami non cambia... © Everton FC Impegnato nell'ultimo test pre-stagionale, il Sion ha collezionato il quinto pareggio in altrettante partite Di questi, ben quattro ...
Casinò Lugano Cup, mister Fabio Celestini: «Mi sar... Nonostante ci sia sempre qualcosa da migliorare, il tecnico bianconero Fabio Celestini vede il bicchiere mezzo pieno al termine della sfida amichevo...
Casinò Lugano Cup, il Lugano è troppo rispettoso (... L'edizione 2019 della Casinò Lugano Cup viene conquistata dall'Inter, che supera il Lugano 2-1 Nonostante la differenza di condizione atletica, i n...
Calciomercato, mentre avvia i contatti con Pajtim ... Michael Frey - © Twitter Fenerbahçe SK Dopo un solo anno in Turchia, Michael Frey potrebbe lasciare il Fenerbahçe, che dal canto suo ha avviato de...
Amichevoli, la «Fescht im Joggeli» va di traverso ... © FC Basel 1893 Nel quadro della Fescht im Joggeli per il 125° di fondazione delle due società, Basilea e Stoccarda hanno dato vita a un incontro ...