Il Lugano crea e ci prova fino alla fine, ma conquista solamente un punto, proseguendo comunque la striscia di risultati utili consecutivi

David Da Costa – 4,5 – riscatta il brutto errore di Basilea con due interventi decisivi verso la fine della prima frazione, mentre nella ripresa è praticamente inoperoso;

Fulvio Sulmoni – 4 – la difesa a 3 impostata dal mister lo obbliga a “scivolare” sulla destra con discreti risultati. Un solo passaggio sbagliato nell’arco di novanta minuti;

Ákos Kecskés – 3,5 – per sua sfortuna, il terreno scivoloso lo inchioda sul passaggio a ritroso di Čovilo, mandando in rete Adryan. Spesso lento e impacciato con il pallone tra i piedi, non convince appieno;

Fabio Daprelà – 4 – quando non ce la fa con la velocità, ecco spuntare l’esperienza. Gli viene comminato un giallo assurdo, in quanto l’intervento era esclusivamente sul pallone;

Numa Lavanchy – 4 – che faccia della generosità il suo gioco non c’è ombra di dubbio. Quello che gli è mancato è la freddezza necessaria (unita alla tecnica) per colpire praticamente a porta vuota;

Jonathan Sabbatini – 4,5 – lotta come un leone senza togliersi dalla mischia. Sbaglia qualche passaggio di troppo, d’accordo, ma di lui non si può fare proprio a meno;

Bálint Vécsei – 3,5 – le occasioni per mettersi in mostra fioccano. L’ungherese non dà però mai l’impressione di saper cambiare marcia. Sostituito con un po’ troppo ritardo;

(68′ Miroslav Čovilo – 3 – dopo sei minuti sul terreno, ecco giungere un errore imperdonabile che avrebbe potuto risultare in una sconfitta. Per sua fortuna, Junior esiste);

Domen Črnigoj – 3,5 – parecchia corsa, ma anche diversi tiri alle stelle da ottima posizione. Lo sloveno non vive la sua miglior giornata;

(64′ Dragan Mihajlović – 4 – Dudić gli nega un rigore solare e sacrosanto che avrebbero coronato un’entrata in maniera positiva);

Alexander Gerndt – 3,5 – se i bianconeri non conquistano la posta piena, buona parte della colpa è sua. Sbaglia, in modo a dir poco clamoroso, almeno due reti, dimostrandosi, attualmente, poco freddo in zona rete;

Carlinhos Junior – 4,5 – ha voluto imitare Sadiku e ce l’ha fatta. Il carioca regala una perla di rara bellezza che fa esplodere i pochi intimi presenti nel freddo pomeriggio di Cornaredo;

Armando Sadiku – 3,5 – galvanizzato dal golazo di Basilea, prova a ripetersi, cercando il tiro da ogni posizione. Non riesce a cavare un ragno dal buco e stavolta i risultati sono scarsi;

(80′ Petar Brlek – s.v. – gli ultimi minuti per mantenere il quarto pareggio filato);

Fabio Celestini – 3,5 – quattro punti nelle ultime quattro portano a 13 i pareggi stagionali. I suoi ragazzi le tentano tutte, ma anche il mister ci mette del suo. La formazione iniziale non convince totalmente.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Zurigo, la conquista della salvezza non passerà da... Hekuran Kryeziu (a sinistra), qui in contrasto con il bianconero Numa Lavanchy - © Keystone/FCZ Lo Zurigo dovrà cercare di conquistare la salvezza...
Ivo Frosio e Karl Grob, in tre giorni il mondo del... Karl Grob - © Keystone/FCZ Giovedì 18 aprile era toccato a Ivo Frosio lasciare il mondo terreno, sabato 20 è stato raggiunto da Karl Grob. Nel bre...
Grasshopper, Uli Forte: “Finché c’è vi... Uli Forte - © Keystone/gcz.ch La situazione sportiva del Grasshopper, con l'ultimo posto in solitaria in Raiffeisen Super League, è drammatica. Tu...
Lugano, Angelo Renzetti e un 65° compleanno da fav... Fabio Celestini (a destra), a fianco del patron bianconero Angelo Renzetti - © fclugano.com La 30ª giornata di Raiffeisen Super League, che si chi...
Zurigo, Magnin incassa la fiducia di Canepa: ̶... © Twitter FC Zürich A seguito del pesante kappaò rimediato a Cornaredo venerdì sera, la posizione di Ludovic Magnin è sempre più in bilico I tant...
Lugano, la società bianconera replica e invita i t... Dopo il successo riscontrato a Basilea, la società bianconera replica e invita i propri sostenitori a seguire i ragazzi nella trasferta in casa dei C...
FC Lugano, le ragioni del Pres!     Lugano balzo in avanti. Adesso si punta all'Europa Adesso ci vuole un piccolo capolavoro, le premesse ci sono tutte. Il Lugan...
RSL, Carlinhos Junior e Ricky van Wolfswinkel di n... Nei due anticipi del Venerdì Santo della 30ª giornata di Raiffeisen Super League hanno gonfiato la rete avversaria due calciatori che si trovano app...
Lugano, due calciatori bianconeri hanno visto gial... Nel corso della vittoriosa partita di ieri sera contro lo Zurigo sono stati due i calciatori del Lugano ammoniti dal direttore di gara Sandro Schäre...
RSL, Grasshopper-Thun, Forte: “Se vogliamo r... Uli Forte - © Keystone/gcz.ch La lanterna rossa Grasshopper non ha scelta: se vuole affrontare almeno lo spareggio promozione/retrocessione dovrà ...