© Twitter FC Zürich

Il 273° derby della Limmat è stato conquistato dallo Zurigo, che ha superato 3-1 il Grasshopper, facendo, nel contempo, un favore anche al Lugano

Al Letzigrund, i tigurini, privi del proprio tecnico Ludovic Magnin, costretto a dirigere dalla tribuna a causa di una squalifica, hanno aperto al 7′ grazie a un inserimento di Levan Kharabadze su corner di Benjamin Kololli. Il calcio di rigore siglato da Raphael Holzauser al 38′ ha mandato le due formazioni in pausa sull’1-1. Si sono così dovuti attendere gli ultimi dieci minuti per decidere il duello. All’81’ Andreas Maxsø si è infilato tra le larghe maglie della difesa del GC e ha riportato avanti i suoi. Toni Domgjoni ha infine chiuso i conti all’85’.

Nell’altro incontro di serata, contraddistinto dallo sciopero messo in atto dalla Muttenzkurve, rimasta nei corridoi del St. Jakob-Park per tutta la prima frazione, Basilea e San Gallo si sono lasciate con un pareggio che accontenta di più gli ospiti. Sbagliato un penalty con Ricky van Wolfswinkel al 22′, i renani si sono fatti trafiggere da un contropiede di Axel Bakayoko all’86’. Gli uomini di Peter Zeidler sono poi stati raggiunti al 91′ da una perla su punizione dal limite di Samuele Campo.