C’è veramente pochissimo da salvare nei ranghi di un Lugano che ha fatto risorgere il Neuchâtel Xamax e continua a sprofondare sempre più in basso

Con questa premessa, proviamo a nominare i tre «migliori» calciatori bianconeri scesi sul terreno principale di Cornaredo. Ecco il nostro podio della sfida valida per la 9ª giornata:

Noam Baumann – oramai ci ripetiamo, ma se non fosse stato per l’indiscusso numero uno bianconero il gap con gli avversari sarebbe decisamente più ampio. Si interpone come al solito in un paio di occasioni, negando la gioia del gol ai rossoneri. Nulla può sulla rete decisiva. I compagni lo lasciano alla mercé degli avversari – voto: 4,5;

Nicola Dalmonte – dei giocatori di movimento è quello più arrivo, quello che si danna l’anima per il compagno e che non molla di un centimetro. Purtroppo, non viene supportato dal resto del gruppo. Il suo lavoro in ogni zona del campo non dà alcun frutto per via di un immobilismo generale che ha contraddistinto il nefasto pomeriggio bianconero – voto: 4;

Marco Aratore – tra gli altri nove elementi è il «meno peggio». Non è che faccia granché per meritarsi chissà cosa, però almeno fornisce una prova volenterosa, nonostante manchi quel guizzo che ci si attende da lui – voto: 3,5.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: