Kemal Ademi è nato 23 anni or sono a Villingen-Schwenningen, in Germania, e, dopo un periodo nella terra natale dei genitori, si è trasferito all’età di 6 a Herisau, nel Canton San Gallo, dove ha trascorso i successivi 13

Da questa stagione, l’attaccante di origini kosovare veste la maglia del Basilea, con cui è andato a segno 10 volte in 22 partite ufficiali. Un cecchino che i renani cercavano da tanto tempo e che hanno trovato nel lungagnone centravanti.

Considerato il «possesso» del passaporto rossocrociato, il direttore tecnico delle selezioni nazionali Pierluigi Tami non ha nascosto l’interesse nei suoi confronti. Come rivela il Blick, una sua convocazione per i match di qualificazioni agli Europei dello scorso autunno sarebbe stata ben accetta. Ma le carte non lo hanno permesso.

«Nonostante abbia il passaporto svizzero, bisogna dimostrare alla FIFA che è effettivamente uno svizzero. È come per un nativo brasiliano che vuole giocare per il Qatar», ha spiegato il suo procuratore Renato Cedrola, il quale ha aggiunto di essere convinto che la Federazione Mondiale darà presto il suo preavviso positivo. Esso potrebbe giungere qualche tempo prima dell’inizio della rassegna continentale. Basterà per un inserimento nella lista dei 23 di Vladimir Petković?