Anthony Sauthier – © Twitter Servette FC

Fra 72 ore circa il Servette accoglierà tra le mura amiche dello Stade de Genève una delle squadre più in forma dell’intera Raiffeisen Super League, ossia il sempre temibile San Gallo guidato dal tedesco Peter Zeidler

In attesa di ricevere i biancoverdi, SFC TV, il canale YouTube della società ginevrina, si è intrattenuto con Anthony Sauthier, 28 anni, difensore e capitano granata. Ecco le sue sensazioni principali in vista del duello con gli svizzero-orientali:

«Sabato scorso, a mezzogiorno, abbiamo disputato un incontro amichevole contro una squadra lettone [lo Spartaks Jūrmala, ndr]. Non conoscevamo il loro stile di gioco, ma il match ha permesso agli infortunati di riassaporare il gusto di scendere in campo. Sappiamo che stiamo vivendo un periodo complicato. Tuttavia, non parlerei di crisi. Siamo la neo-promossa, la più “piccola” della lega e siamo posizionati al sesto rango. Dunque, direi che per ora va bene. È chiaro però che noi giochiamo per vincere ed è un po’ complicato allenarsi dopo una sconfitta. Siamo dei professionisti e vogliamo sempre conquistare un successo, anche se in Super League sappiamo che non è possibile. Lo stato d’animo è comunque buono. Per quel che concerne il duello di domenica, conosciamo bene il nostro avversario, avendolo affrontato poco tempo fa. È una squadra difficile da contrastare e offensivamente sono molto pericolosi. Dal canto nostro, dovremo evitare i piccoli errori [che spesso costano caro]».