La sala stampa della Swissporarena di Lucerna si è tinta di un colore scuro, nel senso dell’umore, non molto propenso all’amicizia, che ha mostrato il tecnico Thomas Häberli nei confronti dei giornalisti

«Mi dispiace per voi, ma sono ancora qui. E ci sarò anche dopo le festività natalizie…», ecco il succo delle dichiarazioni del 45enne, il quale si è apertamente schierato contro i media a causa della continue voci che lo vorrebbero lontano, e molto presto, dalla panchina biancoblù.

«Io e Remo [Meyer, il direttore sportivo, ndr] ci parliamo frequentemente. Abbiamo discusso [dei recenti rimproveri] e mi sono preso cura della questione», la risposta del condottiero svizzero-centrale alle affermazioni del dirigente, il quale gli aveva «donato» la grazia per le ultime quattro uscite dell’anno, in cui gli avversari saranno Zurigo, San Gallo, Young Boys e Basilea.

«Abbiamo già battuto i gialloneri e sappiamo di poter conquistare punti contro i renani. Anche al Kybunpark ci siamo già imposti. Tutto è possibile. Soprattutto se parliamo delle posizioni che vanno dalla numero tre alla dieci. A volte si vince, a volte si perde, è il normale corso delle cose. Il nostro intento è mantenere una certa costanza di rendimento che non ci è riuscita finora. Siamo nella media», la chiosa del discorso dell’ex attaccante, riportata, come tutte le affermazioni precedenti, dal Blick.