Proposto con un poker d’assi nel reparto offensivo, il Lugano trova il successo a Zurigo grazie a un Gerndt formato extra-lusso. Lo svedese, che non ha doti da vero bomber, risulta più decisivo di chi vive, o dovrebbe vivere, propriamente per il gol

Noam Baumann – 4,5 – non deve compiere chissà che miracoli, ma risponde presente e dà sicurezza al resto del gruppo, anche se nelle uscite non è sempre pulito;

Eloge Yao – 4 – torna titolare dopo un’eternità e, a volte, si vede la differenza tra chi gioca e chi no. Non soffre più di quel tanto, anche perché lo Zurigo è veramente poca cosa;

Fulvio Sulmoni – 5 – salva una rete già fatta con la classe e l’esperienza che lo contraddistingue. Nel finale si propone in attacco, dimostrando di avere una riserva di energia infinita;

Ákos Kecskés – 2,5 – i due cartellini gialli (giusti) rimediati ancor prima della pausa indicano le difficoltà incontrate dall’ungherese. Sintomatica la seconda ammonizione, quando stende Winter sui venti metri sapendo di essere già stato sanzionato in precedenza;

Fabio Daprelà – 4 – prova di carattere per il numero 30, che inizia da laterale e termina da centrale. Contiene senza particolari problemi le offensive dei padroni di casa;

Mario Piccinocchi – 4 – sbaglia poco, ma gioca in modo troppo elementare e non si assume alcun rischio. Dovrebbe essere più propositivo in fase offensiva;

Jonathan Sabbatini – 4 – lotta come un leone, prende un sacco di botte e, nonostante sbagli qualche passaggio di troppo, si sacrifica per i compagni come un vero capitano qual è lui;

Mattia Bottani – 3,5 – ogni qualvolta fa uno scatto sembra già in riserva di energia. Ha un paio di possibilità di mettersi in mostra, ma è lento e la difesa zurighese non incontra alcuna difficoltà nel contrastarlo. Gira molto spesso a vuoto;

(56′ Domen Črnigoj – 4 – va vicinissimo al punto del raddoppio nel finale. È il solito lottatore e non si tira mai indietro);

Carlinhos Junior – 3,5 – altra prestazione da dimenticare per il carioca. Non dà mai l’impressione di poter cambiare marcia. Una partita di completo anonimato per il capocannoniere della squadra;

(77′ Miroslav Čovilo – s.v. – il suo apporto fisico mantiene lontani dei padroni di casa caduti nell’anominato);

Armando Sadiku – 4 – poco e mal servito nel corso di tutta la prima frazione di gioco, l’albanese ha il merito di lanciare Gerndt per il punto del vantaggio. Non viene supportato a dovere dai compagni di reparto;

(46′ Dragan Mihajlović – 3,5 – tre minuti dal suo ingresso rimedia un giallo pesante, che gli costerà il Basilea);

Alexander Gerndt – 5 – è l’uomo in più della squadra. Segna e ha risorse fisiche che sembrano infinite. A oggi, che Lugano sarebbe senza di lui?;

Fabio Celestini – 4,5 – ha il coraggio, almeno sulla carta, di inserire quattro giocatori offensivi tutti assieme. I fatti, però, non confermano le intenzioni. Il risultato finale premia i suoi, che, nonostante l’uomo in meno per tutta la ripresa, non vanno mai in affanno contro uno Zurigo abulico e privo di idee. Un successo che dà ossigeno in vista della partita con il Basilea.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, tanto Lugano nel Top Team di giornata stilato... Come di consueto al termine di un turno di campionato, il portale online sport.ch stila la sua personale graduatoria dei calciatori che si sono dist...
Young Boys, l’analisi di Fassnacht dopo il p... Christian Fassnacht - © sport.ch Al termine della partita-clou della 25ª giornata di Raiffeisen Super League, Christian Fassnacht, l'esterno offen...
Lugano, il cartellino giallo di San Gallo costerà ... L'ammonizione rimediata al minuto 36 della sfida vinta a San Gallo due giorni or sono costa cara a Domen Črnigoj Il 23enne esterno offensivo sloven...
RSL, Basilea e Young Boys non hanno tradito le att... Jonas Omlin - © Twitter FC Basel 1893 Il big-match della 25ª giornata di Raiffeisen Super League tra Basilea e Young Boys non ha tradito le attese...
RSL, lo Zurigo rimonta lo Xamax e fa un favore al ... © Keystone/FC Zürich In uno dei tre incontri domenicali della 25ª giornata di Raiffeisen Super League, lo Zurigo ha superato in rimonta il Neuchât...
Lugano, sarà Filip Holender il primo “crack&... Filip Holender - © nemzetisport.hu Filip Holender vestirà il bianconero del Lugano? Stando a quanto riportato dalla RSI, l'affare è già fatto e ne...
RSL, Basilea-Young Boys, Koller: “La distanz... Marcel Koller (in secondo piano), nella conferenza stampa pre-Young Boys - © Twitter FC Basel 1893 Marcel Koller, tecnico del Basilea, mostra risp...
Lugano, l’analisi post-San Gallo: in questo ... Il successo di San Gallo è coinciso con il quarto risultato utile consecutivo nelle prime quattro trasferte del nuovo anno solare per il gruppo bian...
RSL, San Gallo-Lugano, Celestini: “I ragazzi... È un Fabio Celestini ovviamente soddisfatto quello che si presenta davanti ai taccuini nel post-partita di San Gallo "Avevo chiesto alla squadra di...
RSL, San Gallo-Lugano, le pagelle: Gerndt & S... Come accaduto nello 0-3 di Lucerna, anche questa volta a suggellare la vittoria del Lugano è toccato ad Alexander Gerndt e a Jonathan Sabbatini, che...