È emozionato Didier Deschamps al termine della vittoria mondiale della sua Francia. Per “DD” il successo è arrivato sia da calciatore che da allenatore

“È talmente bello e meraviglioso per questi giovani giocatori, alcuni dei quali hanno 19 anni – le prime parole del ct transalpino dopo la vittoria iridata -. Non abbiamo disputato una grande partita, ma abbiamo messo in mostra le nostre qualità mentali. E abbiamo segnato quattro reti. È meritato, sono super contento per questo gruppo. Siamo partiti da lontano, non è stato sempre facile”.

Il 49enne stila un bilancio conclusivo della campagna russa: “A forza di lavorare e di ascoltare siamo passati dai momenti duri. Ne avevamo però bisogno. I ragazzi sono sul trono del mondo per i prossimi quattro anni. Sono fiero di loro. La conclusione dell’Europeo 2016 (terminato con la sconfitta casalinga al supplementare contro il Portogallo) ha fatto male non solo a me, ma anche ai giocatori. Ho modificato qualcosina per l’ultimo atto. Ma una partita non appartiene all’allenatore, bensì ai calciatori”.