Nella serata di martedi, nell’interessantissima conferenza con Sepp Blatter, si è parlato soprattutto del suo trascorso nella FIFA, ma fino ad un certo punto.

Come domanda finale, Walter Savigliano, ha posto all’ex presidente l’unica domanda della serata fuori dal contesto della FIFA, riguardo al calcio giovanile  – vedendo il mondo del calcio da molto in alto cosa potrebbe dire ai giovani calciatori che vogliono diventare i Messi o i Rolando, che messaggio potrebbe dire loro? – Ci risponde – come possiamo vedere dai testi qui in sala, il messaggio del Team Ticino “Scuola di vita” è perfetto. Da quando si inizia a giocare a calcio, la prima cosa su cui lavorare è la disciplina personale del giocatore, la seconda è il rispetto, verso i compagni, l’allenatore, verso tutti, la terza è il Fair Play, la quarta è il fatto che il calcio è un gioco competitivo, si combatte come nella vita, e il vantaggio di questi 4 elementi insieme è che quello che impari sul campo di calcio lo porti nella famiglia, sul lavoro e in tutta la vita, per questo il messaggio “Scuola di vita” mi trova perfettamente d’accordo.