soncini-5Dopo la notizia del trasferimento di Simone Soncini, passato dal Malcantone al Le Gragne Trino, la redazione di Chalcio.com ha riportato le parole dell’attaccante rilasciate ai microfoni di “I am Calcio.it”. In quella circostanza il giocatore italiano aveva affermato di esser stato più volte punzecchiato da alcuni compagni di squadra per via del suo carattere. Dopo la pubblicazione del nostro articolo, Simone ha voluto chiarire la vicenda, ritenendo un po’ troppo diretto quanto da noi scritto.

Contattandoci telefonicamente, il bomber ci ha spiegato che a Malcantone si è ambientato molto bene, andando molto d’accordo sia col presidente che con il Mister Stefani, ma che purtroppo ha avuto qualche battibecco con i veterani della squadra per via del suo carattere forte ed espansivo. L’attaccante classe ‘81, diventato padre poco più di un anno fa, aveva persino trovato lavoro, ma per qualche imprecisato motivo, poche settimane prima dell’inizio previsto, l’azienda ha deciso di cambiare idea, lasciando Simone senza lavoro.

A causa di questa decisione il giocatore ha dovuto lasciare la Svizzera per tornare in Italia, dove ha trovato nuovamente lavoro. Infine, il bomber ha ripetuto di essere stato trattato molto bene sia dal presidente che dal tecnico Stefani, il quale l’ha conosciuto molto bene rimanendo sorpreso per il suo bellissimo carattere e per la sua bellissima professionalità, ringraziando entrambe le persone per l’affetto dimostrato, augurando loro, e al Malcantone, di poter raggiungere ottimi traguardi sportivi nel mondo del CHalcio!

In oltre, Amedeo Stefani , contattato dalla nostra redazione, ha aggiunto di essere molto dispiaciuto per la scelta del giocatore ma che comprende le motivazioni di natura professionale. Inoltre, il neo tecnico del Malcantone , dichiara di non essere a conoscenza di presunte divisioni di carattere “geografico” all’ interno dello spogliatoio citate nell’articolo precedente. Questo per quanto potuto constatare in queste tre settimane.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS