Fabio Celestini, tecnico del Lugano, analizza così la sfida di Sion, terminata in pareggio dopo la rete dei padroni di casa giunta all’ultimo respiro

“C’è grande amarezza, perché in questi due giorni abbiamo fatto un lavoro differente – dichiara il 43enne -. Siamo andati a operare sulle piccole cose che possono fare la differenza e a far capire alla squadra che nel calcio non c’è solo la tattica ma altri aspetti altrettanto importanti. I ragazzi hanno fatto tutto quello che dovevano e si è visto in campo, senza crearci più occasioni da gol o dominare l’avversario, ma solidi e solidali e alla fine il 2-1 al 90′ era per noi. Però abbiamo gestito male gli ultimi dieci minuti, abbiamo perso troppe palle, dovevamo segnare il 3-1, oppure procurarci un corner, un fallo e arrivare al termine con i tre punti”.

“Se rivedo i gol e le occasioni non sfruttate nel finale, quando il Sion era ormai alle corde, è anche un po’ colpa nostra. Non voglio comunque soffermarmi  su questo: i ragazzi desideravano cancellare la partita con il Thun e l’hanno fatto a livello di spinta, di lavoro, di compattezza. Poi ci sono le reti che subiamo: non possiamo sicuramente continuare così. Quello odierno è un buon inizio a livello di spirito ma dobbiamo metterci più responsabilità perché non possiamo subire gol simili e spesso nei finali di gara”.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, Renzetti ha deciso: la cessione del club s... Angelo Renzetti - © FreshFocus/sport.chIl 31 marzo 2019 è la data limite posta da Angelo Renzetti riguardo la vendita della società. Il giorno do...
RSL, la sconfitta con il Lugano costa cara: il Luc... René Weiler - © FreshFocus/sport.chLa netta sconfitta casalinga di ieri sera subita per mano del Lugano è costata il posto a René Weiler Con un ...
Lucerna-Lugano, la moviola: direzione autoritaria ... Non c'è stato solamente il Lugano a mettersi in mostra alla Swissporarena. Anche il direttore di gara è stato tra i protagonisti del match Adrien J...
Lugano, l’analisi post-Lucerna: il gruppo me... Il Lugano è tornato al successo grazie all'unità di un gruppo che, ultimamente, ha lavorato ancor di più per cercare di porre fine alla striscia di ...
Lucerna-Lugano, Weiler: “La situazione è neg... René Weiler - © FreshFocus/sport.chRené Weiler, tecnico del Lucerna, non perde la calma, nonostante il terzo kappaò in altrettante partite dall'i...
Lucerna-Lugano, Celestini: “Stavolta gli epi... È un Fabio Celestini, ovviamente, entusiasta quello che si presenta nel post-partita della Swissporarena. Il largo successo aumenta il gap dalla zon...
Lucerna-Lugano, le pagelle: grande prova collettiv... Il Lugano torna al successo dopo un'astinenza durata tre mesi e mezzo e il merito di ciò è da dare ai ragazzi, che hanno saputo tirare fuori il megl...
RSL, a Lucerna arriva un successo che scaccia i br... Alla nona occasione, il Lugano trova una vittoria tanto importante, quanto "scaccia brutti pensieri". Il 3-0 firmato da Sadiku, Gerndt e Sabbatini r...
RSL, nell’ultimo giorno di mercato Lucerna e... Nell'ultimo giorno del mercato internazionale ci sono due squadre svizzere che sono rimaste a bocca asciutta Si tratta di Lucerna e Sion, le quali,...
Lugano, Stanley Amuzie ceduto agli sloveni dell... Stanley Amuzie non è più un calciatore del Lugano. La società bianconera ha infatti annunciato la partenza del terzino sinistro in direzione della S...