Fabio Celestini, tecnico del Lugano, analizza così la sfida di Sion, terminata in pareggio dopo la rete dei padroni di casa giunta all’ultimo respiro

“C’è grande amarezza, perché in questi due giorni abbiamo fatto un lavoro differente – dichiara il 43enne -. Siamo andati a operare sulle piccole cose che possono fare la differenza e a far capire alla squadra che nel calcio non c’è solo la tattica ma altri aspetti altrettanto importanti. I ragazzi hanno fatto tutto quello che dovevano e si è visto in campo, senza crearci più occasioni da gol o dominare l’avversario, ma solidi e solidali e alla fine il 2-1 al 90′ era per noi. Però abbiamo gestito male gli ultimi dieci minuti, abbiamo perso troppe palle, dovevamo segnare il 3-1, oppure procurarci un corner, un fallo e arrivare al termine con i tre punti”.

“Se rivedo i gol e le occasioni non sfruttate nel finale, quando il Sion era ormai alle corde, è anche un po’ colpa nostra. Non voglio comunque soffermarmi  su questo: i ragazzi desideravano cancellare la partita con il Thun e l’hanno fatto a livello di spinta, di lavoro, di compattezza. Poi ci sono le reti che subiamo: non possiamo sicuramente continuare così. Quello odierno è un buon inizio a livello di spirito ma dobbiamo metterci più responsabilità perché non possiamo subire gol simili e spesso nei finali di gara”.

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

CHN-1, l’ex punta luganese Rafael Silva cont... Rafael da Silva (a sinistra) - © Twitter TransferMarkt China Che sia Brasile, Svizzera o Cina poco conta: Rafael Silva prosegue la sua avventura c...
Lugano, Nicola Dalmonte: «Sono soddisfatto del pri... Nicola Dalmonte - © FC Lugano Terminato il primo allenamento da giocatore ufficiale del Football Club Lugano, abbiamo avuto il piacere di incontra...
Calciomercato, l’Augsburg è sempre intenzion... Kevin Rüegg - © Keystone/FCZ La dirigenza bavarese dell'Ausgburg ha tutte le intenzioni di comporre una formazione dai connotati rossocrociati St...
Zurigo, Denis Popovič ha le idee chiare: «La socie... Denis Popovič (al centro) - © FC Zürich Dopo il 23enne attaccante sloveno Blaž Kramer, ora tocca al suo connazionale Denis Popovič, 29 anni, prese...
Lugano, primi schemi offensivi in vista di Zurigo:... La rosa bianconera ha svolto in mattinata il secondo allenamento settimanale in vista dell'esordio in campionato di domenica a Zurigo La principale...
Basilea, Marcel Koller gioca in difesa e a carte c... Venerdì sera sul terreno del Tourbillon Sion e Basilea daranno il via alla stagione 2019-2020 di Raiffeisen Super League In vista del debutto uffic...
Lugano, Fabio Celestini può ora disporre di unR... Nicola Dalmonte - © FC Lugano Il Football Club Lugano ha ufficializzato ciò che andava ventilandosi da qualche tempo: Nicola Dalmonte è la nuova a...
2LI, gli attacchi delle formazioni ticinesi dovran... La prossima stagione di Seconda Lega Interregionale gli attacchi delle quattro formazioni nostrane presenti dovranno fare i conti con un difensore d...
Lugano, avviata nel pomeriggio odierno la settiman... Ha preso avvio nell'odierno pomeriggio la preparazione della rosa del Football Club Lugano al debutto nella nuova stagione agonistica Domenica alle...
Calciomercato, dodici mesi sembrano essere suffici... Aldo Kalulu (al centro) - © FC Basel 1893 La scorsa estate il Basilea presentava Aldo Kalulu come nuovo rinforzo per il reparto offensivo. A dodic...