Fabio Celestini, tecnico del Lugano, analizza così la sfida di Sion, terminata in pareggio dopo la rete dei padroni di casa giunta all’ultimo respiro

“C’è grande amarezza, perché in questi due giorni abbiamo fatto un lavoro differente – dichiara il 43enne -. Siamo andati a operare sulle piccole cose che possono fare la differenza e a far capire alla squadra che nel calcio non c’è solo la tattica ma altri aspetti altrettanto importanti. I ragazzi hanno fatto tutto quello che dovevano e si è visto in campo, senza crearci più occasioni da gol o dominare l’avversario, ma solidi e solidali e alla fine il 2-1 al 90′ era per noi. Però abbiamo gestito male gli ultimi dieci minuti, abbiamo perso troppe palle, dovevamo segnare il 3-1, oppure procurarci un corner, un fallo e arrivare al termine con i tre punti”.

“Se rivedo i gol e le occasioni non sfruttate nel finale, quando il Sion era ormai alle corde, è anche un po’ colpa nostra. Non voglio comunque soffermarmi  su questo: i ragazzi desideravano cancellare la partita con il Thun e l’hanno fatto a livello di spinta, di lavoro, di compattezza. Poi ci sono le reti che subiamo: non possiamo sicuramente continuare così. Quello odierno è un buon inizio a livello di spirito ma dobbiamo metterci più responsabilità perché non possiamo subire gol simili e spesso nei finali di gara”.

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

RSL, Carlinhos Junior e Ricky van Wolfswinkel di n... Nei due anticipi del Venerdì Santo della 30ª giornata di Raiffeisen Super League hanno gonfiato la rete avversaria due calciatori che si trovano app...
Lugano, due calciatori bianconeri hanno visto gial... Nel corso della vittoriosa partita di ieri sera contro lo Zurigo sono stati due i calciatori del Lugano ammoniti dal direttore di gara Sandro Schäre...
RSL, Grasshopper-Thun, Forte: “Se vogliamo r... Uli Forte - © Keystone/gcz.ch La lanterna rossa Grasshopper non ha scelta: se vuole affrontare almeno lo spareggio promozione/retrocessione dovrà ...
Lugano, l’analisi post-Zurigo: i giocatori b... Il ritrovato successo casalingo permette ai bianconeri, indipendentemente da come finiranno gli altri incontri in programma, di trascorrere una Pasq...
RSL, la moviola di Lugano-Zurigo: partita corretta... La partita tra Lugano e Zurigo ha proposto due formazioni corrette, che hanno interpretato la gara con testa e senza "voler affondare" a tutti i cos...
RSL, Lugano-Zurigo, Celestini: “Finalmente p... È un Fabio Celestini chiaramente entusiasta quello che si presenta davanti ai microfoni al termine della ritrovata vittoria casalinga (che mancava d...
RSL, le pagelle di Lugano-Zurigo: Junior tuttofare... Carlinhos Junior mette lo zampino in tutte e tre le reti bianconere, mentre capitan Jonathan Sabbatini è un guerriero che non si tira mai indietro ...
RSL, il Lugano confeziona il regalo di compleanno ... Finalmente, il Lugano sfata il tabù-Cornaredo battendo lo Zurigo 3-0 grazie alla doppietta di Junior e al punto di Brlek. Il Pres Renzetti, che oggi...
Sion, in arrivo biglietti nominali e altre drastic... © lenouvelliste.ch Gli atti vandalici promossi dai sostenitori del Grasshopper lo scorso 16 marzo allo Stade de Tourbillon di Sion hanno fatto in ...
Calciomercato, anche il Wolfsburg conferma: “... L'ufficializzazione del passaggio di Kevin Mbabu al Wolfsburg è solo questione di giorni Il numero uno del club tedesco Jörg Schmadtke ha infatti d...