Il Lugano si fa riprendere all’ultimo secondo dal Sion. Tra le fila bianconere spicca la prestazione negativa di Junior, che avrebbe potuto (e dovuto) segnare il 2-1 e invece spreca tutto con un tiro addosso a Fickentscher

Noam Baumann – 3,5 – il primo gol vallesano è tutto suo, dato che si lascia sfuggire il pallone come se i guanti fossero cosparsi d’olio. Si rifà a inizio ripresa su Adryan, incolpevole sul definitivo pareggio;

Mijat Marić – – lento e impacciato, al 90′ scivola in modo clamoroso sul terreno inzuppato, lanciando via libera a Djitté che calcia alto a porta vuota;

Miroslav Čovilo – 3,5 – il centro della difesa non è esattamente la sua posizione preferita. Nonostante qualche errore di troppo, cerca, come al solito, di compiere il suo mestiere con attenzione;

Fulvio Sulmoni – 3,5 – un po’ meglio rispetto al disastro di mercoledì. Le prende e le dà, ma ciò non basta a conquistare la posta piena;

Numa Lavanchy – 3,5 – fino a quando è in campo sembra che la fascia destra sia l’ultima opzione del gioco di squadra. Viene servito poco, perché i compagni preferiscono sempre la sinistra;

(47′ Petar Brlek – – qualche spunto in velocità e poco più. Non dà mai l’energia giusta ai compagni di squadra);

Jonathan Sabbatini – – contro il Thun la sua assenza è stata pesante. Al Tourbillon se ne è avuta la dimostrazione. Purtroppo, il suo gol viene vanificato da una disattenzione collettiva nella propria area di rigore;

Mario Piccinocchi – 3,5 – è all’origine della punizione del vantaggio vallesano con due errori. Si riscatta fornendo l’assist al bacio per Fazliu in occasione del secondo punto dei suoi;

Dragan Mihajlović – 3,5 – porge a Junior una palla che chiede solamente di essere spedita in porta. Potrebbe tuttavia dare di più, soprattutto in fase offensiva;

Mattia Bottani – – il nuovo look non gli porta per nulla bene. Cincischia con il pallone ogni volta che ce l’ha tra i piedi. Lontano dalla forma migliore;

(54′ Valon Fazliu – 3,5 – si fa trovare al posto giusto al momento giusto per regalare a Sabbatini la palla del secondo vantaggio);

Carlinhos Junior – – un’altra prestazione deludente per il brasiliano, condita dall’errore sotto porta. A quando una versione accettabile?

(75′ Armando Sadiku – s.v. – per la seconda volta parte dalla panchina. Non si può pretendere che faccia la differenza in così poco tempo);

Alexander Gerndt – 3,5 – il gol che porta in vantaggio i bianconeri è l’unico spunto degno di nota della sua partita, che gli scivola via come l’acquazzone che è sceso su Sion;

Fabio Celestini – 3,5 – ripropone la stessa formazione di mercoledì a parte Sabbatini al posto di Brlek. I fatti, alla fine, non gli danno ragione. Le otto sfide senza successo cominciano a pesare come un macigno. E sabato si andrà a Lucerna…

METTI "MI PIACE"
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, primo ritrovo settimanale in vista della t... Trascorsi in completa tranquillità e serenità i due meritati giorni di riposo a cavallo del dì di Pasqua, i ragazzi bianconeri si sono ritrovati nel...
Calciomercato, battute conclusive per il passaggio... © Twitter BSC Young Boys La sconfitta rimediata ieri pomeriggio dallo Young Boys in casa del Neuchâtel Xamax è stata anticipata dalla notizia che ...
Young Boys, Gerardo Seoane mette a tacere le voci ... Gerardo Seoane - © Twitter BSC Young Boys Nelle ore precedenti la sfida del Lunedì dell'Angelo, persa 1-0 a Neuchâtel contro lo Xamax, erano circo...
Calciomercato, la colonia svizzera al Mönchengladb... Ruben Vargas - © FreshFocus/sport.ch Il Borussia Mönchengladbach, alla ricerca di un sostituto del belga Thorgan Hazard, ha messo nel proprio miri...
RSL, il Neuchâtel Xamax accorcia ulteriormente sul... Kemal Ademi - © xamax.ch Il posticipo del Lunedì dell'Angelo della 30ª giornata di Raiffeisen Super League ha sorriso al Neuchâtel Xamax, impostos...
Zurigo, la conquista della salvezza non passerà da... Hekuran Kryeziu (a sinistra), qui in contrasto con il bianconero Numa Lavanchy - © Keystone/FCZ Lo Zurigo dovrà cercare di conquistare la salvezza...
Ivo Frosio e Karl Grob, in tre giorni il mondo del... Karl Grob - © Keystone/FCZ Giovedì 18 aprile era toccato a Ivo Frosio lasciare il mondo terreno, sabato 20 è stato raggiunto da Karl Grob. Nel bre...
Grasshopper, Uli Forte: “Finché c’è vi... Uli Forte - © Keystone/gcz.ch La situazione sportiva del Grasshopper, con l'ultimo posto in solitaria in Raiffeisen Super League, è drammatica. Tu...
Lugano, Angelo Renzetti e un 65° compleanno da fav... Fabio Celestini (a destra), a fianco del patron bianconero Angelo Renzetti - © fclugano.com La 30ª giornata di Raiffeisen Super League, che si chi...
Zurigo, Magnin incassa la fiducia di Canepa: ̶... © Twitter FC Zürich A seguito del pesante kappaò rimediato a Cornaredo venerdì sera, la posizione di Ludovic Magnin è sempre più in bilico I tant...