Mister Di Federico “Sono orgoglioso dei miei ragazzi”. Il Sementina gioca una bellissima finale ma deve ancora alzare bandiera bianca, dimostrando però di essere una squadra di un altro livello

Ancora Gambarogno Contone, ancora capitan Ruben Borga e Ivan Terzic (doppietta), ancora Tazio Peschera: i rossoneri vincono anche la Supercoppa Ticino e centrano uno storico triplete. Ma. Ma c’è un “ma”, perché tantissimi complimenti vanno anche al Sementina che in meno di sette giorni si è giocato due finali dopo aver stravinto il Gruppo 2 di Terza Lega e aver conquistato la promozione con sei giornate di anticipo: anche la squadra di Angelo Di Federico è stata protagonista di una stagione fantastica e il prossimo anno in Seconda Lega potrà dire sicuramente la sua.

LA PARTITA

Bellissimo primo tempo del Sementina, subito molto aggressivo e pericoloso in almeno tre occasioni, ma i biancoazzurri non riescono a sfondare grazie anche a un ottimo Federico Martinoli che abbassa la saracinesca e non lascia passare nessuno. Al 40’, dopo aver saputo soffrire proprio come fanno le grandi squadre, il Gambarogno Contone si porta in vantaggio: palla filtrante di capitan Borga per Terzic che non sbaglia superando un incolpevole Marcionelli (1-0). Subito dopo il vantaggio rossoneri vicini al raddoppio, ancora con Terzic, ma questa volta Marcionelli è provvidenziale e salva tutto. Nella ripresa il Sementina torna in campo deciso a recuperare il risultato, la squadra di Peschera si difende con ordine senza rischiare praticamente nulla e colpendo per la seconda volta, intono alla mezz’ora, ancora con Ivan Terzic con preciso diagonale dopo una bella progressione (2-0). Sotto di due gol il Sementina non molla, riuscendo però a segnare solo nei minuti di recupero con Manuel Tonelli, troppo tardi per sperare di raggiungere almeno i supplementari. Finisce 2-1 per il Gambarogno Contone che, dopo aver vinto il campionato di Seconda Lega e la Coppa Ticino, mette in bacheca anche la Supercoppa per uno storico triplete a conclusione di un’annata straordinaria.

MISTER ANGELO DI FEDERICO

A fine partita un po’ di rammarico, ma anche tanto orgoglio nei confronti della propria squadra, per mister Angelo Di Federico del Sementina: «Abbiamo giocato una bellissima partita, soprattutto nel primo tempo in cui abbiamo avuto le occasioni migliori, ma siamo stati puniti alla prima ingenuità. Anche nella ripresa abbiamo continuato a giocare bene e non abbiamo mai mollato, ma il nostro gol è arrivato troppo tardi. C’è un po’ di rammarico soprattutto per l’ottimo primo tempo. Abbiamo però dimostrato anche noi di essere a tutti gli effetti una squadra di Seconda Lega. Faccio tanti complimenti al Gambarogno Contone e gli auguro il meglio per l’anno prossimo in Seconda Interregionale. Però soprattutto faccio tantissimi complimenti ai miei ragazzi, che ancora una volta mi hanno fatto vedere tutte le loro qualità. La mia squadra è già pronta per la Seconda Lega, sapremo farci rispettare e sono sicuro che continueremo a far vedere il bel gioco che abbiamo espresso durante tutto l’anno. Abbiamo perso due finali importanti, nel calcio non si riesce sempre a vincere, però ripeto che in entrambe le partite contro il Gambarogno abbiamo dimostrato di esserci. Adesso ricaricheremo le pile, e poi saremo pronti per iniziare la nostra avventura in Seconda Lega».

VERDETTO SUPER COPPA TICINO 2018/2019

Sementina – Gambarogno Contone 1-2

Campione: Gambarogno Contone.

Seconda classificata: Sementina.

VERDETTO COPPA TICINO 2018/2019

Campione: Gambarogno Contone (vincitore campionato Seconda Lega).

Seconda classificata: Sementina (vincitore campionato Terza Lega, gruppo 2).

RISULTATO – FINALE (gara unica)

Sementina – Gambarogno Contone 1-3

RISULTATI – SEMIFINALI (gara unica)

Sementina (3a) – Rapid Lugano (2a) 1-0

Gambarogno Contone (2a) – Vedeggio (2a) 2-0

RISULTATI – QUARTI DI FINALE (gara unica)

Gambarogno Contone (2a) – AS Castello (2a) 4-3 dts

Agno (4a) – Vedeggio (2a) 0-1 dts

Solduno (3a) – Sementina (3a) 1-3 dts

Lema (4a) – Rapid Lugano (2a) 1-3

RISULTATI – OTTAVI DI FINALE (gara unica)

Lema (4a) – Balerna (2a) 1-0

Malcantone (3a) – Sementina (3a) 1-2

Locarno (5a) – Agno (4a) 0-1

Castello (2a) – Losone (2a) 6-5 dcr

Monte Carasso (3a) – Solduno (3a) 1-4 dcr

Vedeggio (2a) – Vallemaggia (2a) 2-1

Arbedo (2a) – Gambarogno Contone (2a) 0-1

Rapid Lugano (2a) – Cadenazzo (2a) 1-0 dts

RISULTATI – SEDICESIMI DI FINALE (gara unica)

Sementina (3a) – Riarena (2a) 4-0

Tegna (5a) – Vallemaggia (2a) 0-3

Malcantone (3a) – Minusio (2a) 1-0

Taverne (3a) – Balerna (2a) 2-7

Portoghesi Ticino (5a) – Rapid Lugano (2a) 0-2

Ceresio (4a) – Agno (4a) 0-2

Moesa (3a) – Solduno (3a) 0-1

Ascona (2a) – Cadenazzo (2a) 1-3

Carassesi (3a) – Arbedo (2a) 0-3

Someo (4a) – Castello (2a) 0-2

Monte Carasso (3a) – Vacallo (3a) 3-2

Coldrerio (3a) – Vedeggio (2a) 1-2

Locarno (5a) – Monteceneri (3a) 6-1

Audax Gudo (5a) – Lema (4a) 1-6

Tenero – Contra (3a) – Gambarogno Contone (2a) 1-3

Losone (2a) – Moderna (5a) 9-0