Ludovic Magnin – © freshfocus/fcz.ch

Una settimana dopo l’1-3 casalingo per mano del Napoli, lo Zurigo rende visita ai partenopei per la sfida di ritorno dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League

Nonostante tutto appaia compromesso, il tecnico tigurino Ludovic Magnin non si dà per vinto e dichiara: “All’andata non siamo riusciti a elevare il nostro livello di gioco. In questo ritorno, la nostra intenzione primaria è modificare questo aspetto. Poi, se riuscissimo a portarci in vantaggio, la storia del match potrebbe cambiare. In prima linea, però, l’obiettivo è mettere in campo una prestazione solida”.

“Sette giorni or sono, gli azzurri ci hanno preso seriamente e non ci hanno per nulla sottovalutato. Nel loro stadio sono certo che faranno lo stesso. Per contro, cercheranno di sbrigare la pratica il prima possibile per riuscire a decidere la doppia sfida con un certo anticipo”, il monito del 39enne allenatore biancoblù, che dovrà rinunciare a Joel Untersee e Antonio Marchesano, usciti malconci dall’incontro di domenica con lo Young Boys e che dovranno osservare un periodo di inattività di diverse settimane.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: