© BSC Young Boys

Dopo aver letteralmente surclassato il Freienbach (11-2) nel secondo turno di Helvetia Coppa Svizzera, lo Young Boys si appresta a vivere la prima di sei serate europee

L’appuntamento per il debutto in UEFA Europa League è programmato per domani, giovedì 19 settembre 2019, a Oporto contro la locale formazione lusitana.

Prima di intraprendere il viaggio verso la Penisola iberica, il tecnico Gerardo Seoane e i difensori Saidy Janko e Frederik Sørensen si sono concessi alle telecamere e ai microfoni di YB-TV, il canale YouTube della società giallonera. Ecco le loro sensazioni pre-gara.

Gerardo Seoane: «Giochiamo sì in Europa League, ma il Porto è un avversario “da Champions”. Sulla carta è la squadra più difficile da affrontare, fortissima in casa e dotata di ottima qualità tecnica. Nelle ultime settimane abbiamo cercato di prepararci al meglio, ricaricando le batterie nel periodo di sosta e sapendo di dover dare il massimo, come sempre, in maniera solidale, compatta e aggressiva per riuscire a raggiungere l’obiettivo. Siamo coscienti che dobbiamo fornire la prestazione migliore nel nostro giorno migliore, sperando che l’avversario non faccia altrettanto».

Saidy Janko: «Per me questo incontro sarà sicuramente speciale [in estate, il Porto lo ha infatti prestato allo Young Boys, ndr]. E questo nonostante non abbia potuto vestire la maglia dei Dragões la passata stagione, dato che mi sono trasferito al Nottingham Forest. Il Porto è una formazione costruita per avere successo. Lì tutto è perfetto, dai campi di allenamento all’atmosfera che si respira all’interno dello stadio. Noi siamo però focalizzati sulla partita ed è ciò che conta realmente. Non dobbiamo avere alcuna paura nell’affrontarli».

Frederik Sørensen: «Non vedo l’ora di affrontare il Porto, un team al top in Europa. Sarà una sfida stellare. Il nostro gruppo non è semplice, ma lo affrontiamo con coraggio e voglia di vincere ovunque andremo. L’esperienza che vivremo sarà importante per le prossime settimane».

Potrebbero interessarti anche queste notizie: