Thorsten Schick – © BSC Young Boys

Mancano ancora una decina di giorni alla ripresa degli allenamenti del Rapid Vienna, nuova squadra di Thorsten Schick

Il 29enne conoscerà infatti i suoi nuovi compagni il prossimo 20 giugno. Prima che ciò accada, l’esterno offensivo austriaco ha voluto congedarsi dallo Young Boys con un’intervista rilasciata al sito web ufficiale dei duplici campioni svizzeri in carica.

“Non c’è un solo motivo che mi ha portato ad accettare l’offerta del Rapid – ha spiegato il nativo di Graz -, bensì un processo attuato nel corso delle ultime settimane. In me è cresciuto il bisogno di iniziare qualcosa di nuovo. Ciò, però, non ha nulla a che vedere con l’aspetto finanziario. Il fattore decisivo è stato il ritornare a essere più vicino alla famiglia e agli amici. Non è stata una decisione semplice, perché lo Young Boys significa molto per me”.

“Mentirei se dicessi che Didi Kühbauer non è stato un fattore importante. Nel 2012-2013 l’ho già avuto come allenatore all’Admira Wacker Mödling. All’inizio di quest’anno si era informato sulla mia situazione, perché voleva lavorare di nuovo con me dall’estate. Da parte sua ho sentito grande stima nei miei confronti. Le mie sensazioni si sono rafforzate ulteriormente. Il momento per un trasferimento al Rapid era arrivato ed era quello migliore”.

“Non sono uno che fa molti proclami. Naturalmente, però, vorrei portare l’esperienza vissuta nei tre anni in Svizzera tra le fila dello Young Boys. Negli ultimi due campionati non abbiamo perso molte partite e ho potuto respirare l’aria della Champions League. A Vienna arrivo con parecchie ambizioni”.

“Nostra figlia è nata a Berna a marzo 2017. Per questo motivo specifico, io e la mia famiglia saremo per sempre legati alla capitale elvetica. Un giorno, le mostrerò la città nella sua integralità. I tre anni trascorsi qui sono stati spettacolari non solo dal punto di vista sportivo, ma anche privato. Abbiamo conosciuto tante persone. Anche da parte del club siamo sempre stati ricevuto a braccia aperte”.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: